Melilli incerottato, il Pescara vince. Rinaldi: “Non posso rimproverare nulla ai miei ragazzi”

Un passivo probabilmente troppo ampio quello subito da un rimaneggiato Melilli, che ha provato con tutte le sue forze a tenere testa al Pescara. Abruzzesi vittoriosi al PalaVillasmundo, ma mister Rinaldi non ha nulla da rimproverare al suo roster.

“Ogni settimana ci troviamo ad affrontare grandi squadre. Ai ragazzi non posso dire nulla, hanno fatto una partita alla morte, anche perché pure stavolta siamo arrivati in pochi, con tanti infortunati, rotazioni quasi inesistenti. Il divario finale è troppo ampio. Primo tempo terminato 2-0, ed avremmo meritato almeno un solo gol di scarto che si poteva riprendere nel secondo tempo, visto che anche noi abbiamo anche creato le nostre occasioni, sulle quali Mammarella è stato miracoloso”.

Il tecnico prosegue.

“Il lavoro settimanale si può svolgere soltanto la sera perché questi ragazzi lavorano duramente durante il giorno; sto cercando di trasmettere i principi fondamentali che dobbiamo cercare di perseguire e piano piano possiamo ottenere buoni risultati. Ci sono inoltre da recuperare tanti effettivi. Pizetta ha giocato solo con una rifinitura fatta venerdì; Tarantola è con una pubalgia, Monaco ha il crociato rotto e si deve operare, Rizzo assente e di fronte avevamo un Pescara composto da grandi campioni che è anche inutile elencare. Hanno vinto con merito, ma non meritavamo questo passivo”. 

CLICCA QUI PER IL VIDEO COMPLETO a cura di Anapo News 

(Foto: Fazzone)