Meta Catania, ad Acireale c'è l'Aniene. Baisel: "Massima fiducia nella squadra"

Derby del Sud emozionante tra Sandro Abate e Meta Catania. Dal doppio vantaggio avellinese, al pareggio griffato Josiko in un minuto. Poi sono gli etnei a mettere la freccia con Messina prima e Baisel dopo, ma non è bastato. Sandro Abate che trova nelle due reti di Nicolodi il pareggio ed il nuovo, e stavolta definitivo, sorpasso. Eppure, la Meta reclama a gran voce sul gol non convalidato a Baisel (sarebbe stata la sua doppietta) e, a conti fatti, la squadra di Samperi non meritava (per l’ennesima volta) di uscire dall’incontro a mani vuote.


”Sì, molta rabbia – commenta proprio Baisel ai nostri microfoni. – Abbiamo cercato fino all’ultimo di vincere, ci siamo ritrovati in svantaggio e, una volta ripresa ancora una volta la partita, abbiamo pagato l’errore arbitrale che ci ha costretto a tornare a casa a mani vuote. Il mio gol? Segnare è sempre bello, per ogni giocatore, ma se è inutile ai fini del risultato, la felicità non è la stessa. Aspetto la prossima partita e spero che stavolta, in caso di gol, possa servire per centrare la vittoria”.

Oggi si torna immediatamente in campo e contro l’Aniene al PalaVolcan non si può proprio sbagliare...

”Per fortuna abbiamo subito una nuova sfida ravvicinata. Penso che nessuna gara può essere fallita. Andiamo in campo per vincere sempre e continueremo a lavorare per dimostrare di essere all’altezza del compito. Ho molta fiducia nella squadra e so che le cose miglioreranno di certo”.