Meta Catania, è un autentico trionfo. Tris del croato Suton e la Syn Bios deve arrendersi: è 6-2!

Che serata per la Meta Catania nell'altro anticipo del campionato di serie A. Al “PalaNitta” arriva il settimo risultato utile consecutivo per i rosso-azzurri privi del capitano Musumeci. I padroni casa superano con un secco 6-2 la Syn Bios Petrarca al termine di una gara molto intensa e ricca di occasioni.

La parità si rompe dopo poco più di quattro minuti grazie al pivot Italo Rossetti che mette in rete per l’1-0 che vale il vantaggio etneo e la decima rete personale. Due minuti dopo vicino al raddoppio la Meta con Silvestri che ben servito da posizione angolata spedisce a alto. Risponde il Petrarca che sfiora il pareggio prima con Rafinha e poi con Fornari che impegnano severamente Dovara. Gli ospiti premono e d alza la pressione del gioco, a 9’ dal termine della prima frazione mister Samperi chiama il primo time-out. I rosso-azzurri sono vivi e con Quintaoros scaldano le mani a Bastini al 14’. La gara è accesa, al 16’ grande intervento con la mano di richiamo da parte di Dovara che salva un gol quasi fatto su tiro di Joselito del Petrarca. Sul capovolgimento di fronte errore dello stesso Joselito, ne approfitta Suton che grazie ad una carambola fa 2-0 per il Catania. La prima frazione di gioco termina con il doppio vantaggio dei padroni di casa.

Ad inizio ripresa gli uomini guidati in panchina da Giampaolo entrano in campo con rabbia e nei primi minuti creano almeno due buone palle gol sventate sempre dall’ottimo estremo difensore di casa. Ma dall’altro lato pure Bastini ha il suo bel da fare per neutralizzare alcune incursioni e ripartenze molto pericolose di Josiko e, soprattutto, di Suton. Il leit-motiv della partita è abbastanza chiaro: Petrarca in attacco con insistenza e caparbietà e Meta che, in velocità, prova a trovare gli spazi giusti per fare male agli avversari. Su uno di questi arriva il 3-0 di Josiko (dodicesimo gol stagionale) che taglia le gambe agli ospiti che accusano il colpo e subiscono la quarta rete dopo appena undici secondi con Suton (doppietta per lui). Il 4-0 fa volare i siciliani a dodici minuti dalla fine, ma Mello dà speranze a Padova che accorcia meritatamente le distanze (4-1).

Ad otto minuti dalla fine gli ospiti si giocano il portiere di movimento nel tentativo di riaprire il match. Al 16’ arriva un doppio palo sempre per Petrarca con Mello, con l’area del Catania che diventa un flipper. Ma è la serata del croato Suton che fa tripletta e chiude i conti con il 5-1 della sua squadra. E’ trionfo per la Meta che sigla il 6-1 con la parabola perfetta di Venancio Baldasso a circa tre minuti dalla fine. C’è spazio nel finale per il secondo gol del Petrarca ad opera di Rafinha (6-2). Finisce con la vittoria meritata per la formazione di mister Samperi.

META CATANIA-SYN-BIOS PETRARCA 6-2 (pt 2-0)
META CATANIA: Dovara, Rossetti, Silvestri, Kuraja, Baldasso, Suton, Quintairos, Baisel, Tomarchio, Josiko, Musumeci, Biagianti, Rinaudo, Mambella. All. Samperi
SYN-BIOS PETRARCA: Bastini, Moretti, Alves, Bargellini, F.De Luca, U.De Luca, F.Mello, Polato, Alba, Fornari, Joselito, Rafinha, Vitale, Parrel, V.Mello, Boaventura. All.Giampaolo
ARBITRI: Antonio Marino (Agropoli), Giovanni Beneduce (Nola). Crono: Michele Corrado Schillaci (Enna)
MARCATORI: pt 4’20’’ Rossetti (ME), 17’ 20’’ Suton (ME); st 8’19’’ Josiko (ME), 8’ 30’’ e 16’ 40’’ Suton (ME), 9’11’’ Mello (PE), 17’ 00’’ Baldasso (ME), 19’ 30’’ Rafinha (PE)
NOTE: Ammoniti Boaventura (PE), Josiko (ME), Baisel (ME), Mello (PE), Rossetti (ME), Fornari (PE), Musumeci (ME)


emme.elle