Per il Cesena si avvicina il momento dei quarti: ''Palermo? Squadra di qualità, ma siamo pronti''

Si avvicina il momento dell'esordio in Coppa Italia per il Cesena, che domani alle 14 a Policoro sfida il Città di Palermo nei quarti di finale. Quello dei bianconeri è stato un percorso splendido, con Osimani che ha plasmato quasi una macchina perfetta. Servirà però una grande prestazione contro un avversario che arriva con grande entusiasmo e che il Cesena, come testimoniano le parole di Montalti, conoscono poco. 

"Conosciamo poco il Palermo, abbiamo visto qualche video del campionato che sta facendo, è seconda nel suo girone e punta alla vittoria finale, ha giocatori esperti che sono stati anche nel giro della nazionale. Dobbiamo mantenere alta la concentrazione e sapere che loro hanno molta esperienza in queste competizioni".

A dire di più della formazione rosanero è invece Jamicic.

"Vedendo le loro partite posso dire che sono una squadra che gioca in modo intelligente e che è una squadra organizzata ed esperta. Abbiamo fatto due settimane di preparativi, soprattutto abbiamo lavorato sull’aspetto fisico perché c’è la possibilità di avere davanti a noi tre partite estremamente difficili questa settimana".

Sullo stesso tenore anche le parole di Badhai.

"Guardando qualche video il Palermo sicuramente è una squadra che ha qualità, abbastanza compatta. Sicuramente sarà una partita equilibrata e con tanta intensità. Il nostro piano partita sarà quello di mantenere lo standard difensivo visto finora. Lavoriamo e curiamo la nostra difesa che fino a ora ci ha portato buoni risultati. Ovviamente, essendo un avversario diverso rispetto al solito, abbiamo preparato alla meglio questo evento che andremo a disputare nelle migliori condizioni possibile. La Final Eight è un’esperienza che tutte le società vorrebbero vivere e noi ce l’abbiamo messa tutta per arrivarci, con tanti allenamenti e sacrifici".

Anche bomber Gardelli ha analizzato la sfida. 

"Abbiamo preparato la partita come al solito, sappiamo che il Palermo è una squadra solida e compatta che fa della fisicità il suo punto di forza, ma anche con ottime individualità. Noi come al solito proveremo a fare il nostro gioco e a mostrare quanto di buono fatto da inizio stagione a oggi. Sicuramente affrontare una squadra di un girone diverso dal nostro sarà un bel banco di prova per vedere a che punto siamo nel nostro percorso di crescita. È un traguardo che abbiamo voluto fortemente, penso si sia visto nelle partite con Olimpia Regium e Fossolo. Esclusi Vignoli e mister Osimani, è un’esperienza inedita per tutti quanti, dai giocatori allo staff. In questa settimana di allenamenti si è percepito tanto entusiasmo, c’è tanta voglia di fare bene e di giocare la competizione al massimo delle nostre possibilità".

Infine, il grande... escluso: capitan Pasolini dovrà seguire dalla tribuna la sfida del quarti col Città di Palermo per effetto di una squalifica. Ma sarà come stare in campo...

"Faremo quello che sappiamo fare meglio, senza inventarci niente: siamo un una bella squadra, tutti bravi e con belle rotazioni, ma soprattutto un gruppo incredibile che ci ha sempre permesso di fare meglio delle aspettative. L’importante è rimanere lucidi e aver voglia vincere più di loro. Per noi deve essere semplicemente un orgoglio essere riusciti ad arrivare a questa fase del torneo. L’unico obiettivo è quello di crescere, perché giocare queste partite ci insegnerà tanto e più ne giochiamo più avremo la possibilità di migliorare".

CLICCA QUI PER LE DICHIARAZIONI COMPLETE




COPPA ITALIA SERIE B MASCHILE