Pordenone, l'avventura scatta domani. Onofri: ''Un onore rappresentare la nostra città in Italia''

Inizierà domani l’avventura del Pordenone nelle Final Eight della Coppa Italia di Serie B. La squadra friulana partirà alla volta di Policoro dove giovedì sera cercherà di contrastare l’Itria nella corsa alla qualificazione alle semifinali della rassegna tricolore. A guidare la spedizione friulana sarà il presidente Alessandro Onofri, giustamente impettito nel parlare della gratificante esperienza che attende il club, sia solo piano logistici-organizzativo che su quello tecnico.


“Sono orgoglioso di questi ragazzi, di questo gruppo, compresa tutta la società e lo staff, che da anni lavorano sodo, raccogliendo, pian piano, quanto sin qui è stato seminato. Sappiamo che ogni partita sarà una finale, dove può succedere di tutto, ma sappiamo anche di avere i mezzi e le qualità per fare bene. Credo molto in ognuno dei miei giocatori”.


Finora il Pordenone Calcio a 5 aveva guadato il Tagliamento solo per spostarsi nell’area triveneta per gli impegni di campionato. La qualificazione alla Final Eight porterà i Ramarri addirittura dall’altro capo della Penisola, un’occasione che elettrizza Onofri e cancella quel precedente di due anni fa che doveva esserci e che la pandemia ha vanificato.


“Notevole l'importanza di portare la nostra realtà pordenonese ad una manifestazione così prestigiosa a livello Nazionale, per noi è anche una rivincita dopo la qualificazione del 2020 che venne poi annullata. Porteremo in alto i colori neroverdi della Città di Pordenone, a cui da sempre siamo legati, e non nascondo che sarebbe bello riuscire a portare in Friuli la Coppa Italia... sognare non costa nulla”.



COPPA ITALIA SERIE B MASCHILE