Soccer Montalto, un ultimo passo verso la salvezza. De Giovanni: “Mortellito? Una finale da vincere”

Contro un Mortellito già retrocesso, la Soccer Montalto cerca la vittoria che certificherebbe la salvezza aritmetica, peraltro con una giornata di anticipo. Mister De Giovanni, però, non si fida degli avversari, pur non avendo più nulla da chiedere al campionato, non vanno sottovalutati.

“Ci aspetta una partita contro un avversario bravo e ben allenato, nonostante la classica non ne riconosca il valore. Non guardiamo la posizione in classifica della squadra, prima o ultima, chiunque sia è sempre una finale da vincere. Arriviamo pronti come sempre e sarà sicuramente una partita bella, emozionante e se saremo bravi, possiamo mettere il tassello mancante ad una stagione dove, per gli esperti del settore, eravamo retrocessi da tempo o nel caso migliore potevamo disputare i play-out, ma invece possiamo sancire la nostra permanenza in Serie B con una giornata in anticipo”.

Nell’ultima giornata c’è stata una sconfitta di misura contro il Mascalucia, la seconda consecutiva che in qualche modo ha frenato la vostra possibile ascesa verso i play-off.

“Una partita molto intensa, contro un ottimo avversario. Abbiamo pagato qualche errore ed il roster risicato, causa infortuni pre e durante la partita e qualche squalifica, ma sicuramente gli avversari hanno meritato la vittoria. Voglio ringraziare personalmente la società del Mascalucia per la disponibilità, premura ed educazione nel tempestivo intervento di pronto soccorso verso un nostro tesserato che si è infortunato durante la gara, prendendosi cura di accompagnarlo con i sanitari in ospedale. Play-off? Sicuramente l’entusiasmo porta sempre a guardare avanti con fiducia ed emozione, però bisogna ricordarsi e non perdere mai la strada principale, cioè la salvezza diretta e la permanenza nel campionato nazionale, ritornando sempre al giorno ‘uno’, quando, tutti insieme, abbiamo preso la responsabilità sportiva di risalire la classifica”.