Il Pavia mette una pietra sull'Elmas e punta il Castellamonte. Bonzano: "In campo daremo il 110%!"

Una “prima” da dimenticare per il Pavia, perchè l’impatto della squadra di Claudio Bianco con il campionato cadetto non è stato certo dei migliori. A parte la netta sconfitta rimediata ad Elmas, va ricordato dei cartellini rossi esibiti a Sorce e Kuster, le cui assenze andranno a sommarsi a quella di capitan Fazzini che difficilmente appare recuperabile per la gara di sabato prossimo con il Castellamonte.


Di questo avvio col freno a mano tirato (tre sconfitte di fila tra Coppa della Divisione ed esordio in campionato) ne abbiamo parlato con Enrico Bonzano, autore del primo gol in terra cagliaritana.


- L'inizio di stagione si sta rivelando più complicato di quanto ci si potesse aspettare. Però bisogna dire che anche voi ci state mettendo del vostro per complicarvi la vita come è successo a Elmas, dove poi, pur giocando con impegno, non siete riusciti a recuperare il passivo. Qual è il tuo punto di vista sul momento che state attraversando?


“Personalmente penso che questo momento fosse preventivabile in avvio di stagione, siamo una squadra composta da tanti giocatori nuovi che non si conoscevano tra loro, guidati da un mister nuovo. E’ stato un precampionato difficile dove, oltre a dover mettere benzina nelle gambe, abbiamo innanzitutto dovuto conoscerci tra di noi e creare un gruppo, che è alla base di ogni risultato. Ora, nonostante la sconfitta della prima giornata, penso che stiamo diventando sempre più squadra, ciò si può notare dalle reazioni del gruppo nei secondi tempi delle ultime due partite, quella di campionato appunto e la recente amichevole con il Rho”.


- Sabato debuttate in casa e ritrovate quel Castellamonte che ha rappresentato, lo scorso anno, una tappa importante nel vostro percorso verso il ritorno in Serie B. Cosa ti aspetti intanto da questa settimana e che Pavia vedremo in campo nel prossimo confronto con i piemontesi? Ma anche quanto incideranno le assenze già annunciate nell'economia del confronto?


“Sarà una settimana subito molto importante, dobbiamo reagire dopo la prima sconfitta e dovremmo farlo cercando di preparare la partita al massimo nonostante le assenze, tentando di farle pesare il meno possibile. Sicuramente vedrete un Pavia che darà il 110% per battere una diretta concorrente e per centrare gli obiettivi stagionali”.


cas.






Foto: Jury Balestrino