breaking news New

18/02/2021 23:00

Langella, un eurogol da ricordare a Maser. "Palmanova, ora pensiamo alle sfide per la salvezza"

Un ricordo Michele Langella l’ha lasciato sul match di Maser con la prima della classe. Il secondo gol dei paladini, giunto poco dopo la meta del secondo tempo. E anche se arrivato a risultato di fatto conseguito dai trevigiani, è stato indubbiamente uno dei gesti tecnici più applauditi del confronto tra Sporting Altamarca e Palmanova. A Michele abbiamo chiesto di ricordarci quella marcatura, che l'impeccabile Marco Priarollo ha immortalato con grande tempismo e capacità professionale.


“Si, penso di aver fatto un bel gol. Eravamo sul risultato di 5-1, dopo la battuta di un loro calcio d’angolo mi sono ritrovato la palla fra i piedi e sono partito dal limite della nostra area fino alla loro ed ho provato il tiro che si è insaccato in rete”.


Un mancino sul quale un certo Miraglia non ha potuto far niente: davvero una bellissima esecuzione. Peccato che è stato l’unico lampo di un Palmanova che nella ripresa è apparso la brutta copia della squadra tonica e arcigna che nei primi venti minuti aveva arginato bene la capolista giocando, magari, anche sul fatto di aver segnato per prima. Pensi che questo ha disorientato l'Altamarca obbligandoli a cambiare l'impostazione del match?


“Sapevamo che contro l’Altamarca, che non a caso è la capolista, sarebbe stata dura. Abbiamo iniziato la partita con il piglio giusto andando in vantaggio, ed il primo tempo ce lo siamo giocati alla pari con loro anche se siamo andati negli spogliatoi sotto per 2-1. Nel secondo ci siamo disuniti ed abbiamo permesso agli avversari di fare due o tre reti in poco tempo portandoci sul 5-1, risultato che si è portato avanti per quasi tutto il resto del match senza una nostra vera e reazione”.


- Sabato il Chiuppano, poi il recupero con la Canottieri, quindi il Pordenone: un cammino non facile. Una tua riflessione in merito pensando al tipo di partita da impostare per arginare un Chiuppano che all'andata ha vinto con eccessiva facilità?


“Sta per arrivare un periodo in cui giocheremo ogni tre giorni a causa dei recuperi, a noi come hai detto toccheranno Chiuppano, Canottieri e Pordenone. Tre sfide sicuramente non facili, ma ce la metteremo tutta per portare più punti possibili a casa”.


Anche perché (e Michele lo sa bene) c’è una salvezza da mettere in cassaforte al più presto…