MGM 2000, mercoledì contro l'Ossi vale un'intera stagione. Manenti: “Salvezza diretta? Ci crediamo!”

Siamo giunti allo sforzo finale per l’Mgm 2000. Il Futsal Ossi è il penultimo ostacolo per la squadra di Gianmaria Craperi, che sta vivendo uno stato di grazia. Dopo essersi assicurata i playout, restano due partite alla formazione morbegnese per provare a scalare quell’ulteriore gradino, che vorrebbe dire salvezza diretta. La distanza con il Cagliari Futsal si è ridotta da dodici e tre lunghezze in sole due settimane e ha ridato speranze e vigore ai valtellinesi.

Il presidente Marco Manenti procede per gradi.

“Adesso il nostro pensiero è rivolto solo alla trasferta in Sardegna contro il Futsal Ossi. Sappiamo quanto sono complicate le trasferte dal punto di vista logistico. Dimentichiamoci la partita di mercoledì scorso e teniamo le antenne ben dritte”.

Mercoledì scorso l’Mgm 2000 ha superato il team sardo per 17-0, ma la sfida di mercoledì, alle 9 di mattina, si preannuncia però molto più insidiosa.

Per quanto concerne la salvezza diretta, la fiammella della speranza si è riaccesa dopo l’ultimo turno.

“Il Cagliari ha perso per 8-2 in casa con l’Orange Futsal Asti, abbiamo così recuperato tre punti. Ora è atteso da due trasferte: domani con il Val D Lans e sabato contro il Futsal Fucsia Nizza, tutto può ancora succedere. Domani contro il Val d’ Lans saranno senza il portiere titolare, che è stato squalificato. Noi avremo il vantaggio di giocare mercoledì conoscendo il loro risultato”.

In caso di arrivo a pari punti gli scontri diretti premierebbero i morbegnesi per una migliore differenza reti. Nell’ultimo match l’Mgm 2000 affronterà l’Orange Futsal, che ha ancora qualche speranza di raggiungere i playoff.

Manenti ha spiegato lo stato d’animo della squadra.

“Arrivati a questo punto ci crediamo. Rimane il rammarico di non aver portato a casa almeno un pareggio a Cagliari, dopo essere stati in vantaggio per 2-0 all’intervallo. Se dopo quella partita ci avessero detto che a due giornate dalla conclusione il distacco tra noi e loro sarebbe stato di tre lunghezze non ci avremmo creduto. Noi arriviamo a questo rush finale con le ali dell’entusiasmo, il Cagliari è invece in un momento di difficoltà”.

La squadra partirà alla volta della Sardegna domani, la mattina seguente ci sarà l’importante sfida. La rosa sarà praticamente al completo, mancheranno solo il capitano Casile e Cavalieri. Proprio Casile è stato a lungo festeggiato mercoledì per il raggiungimento delle 100 reti in carriera con la maglia neroverde.

 

ADDETTO STAMPA F.C.D. MGM 2000
SIMONE BELLETTI