MGM 2000, un boccone troppo amaro da digerire: l'Orange Asti si regala il colpo esterno da tre punti

È un boccone amaro da digerire per l’Mgm 2000 la sconfitta rimediata in casa contro l’Orange Futsal Asti. Nella tredicesima giornata del campionato di serie B gli uomini di Gianmaria Craperi si arrendono ai piemontesi e all’arbitro. Gli ospiti si impongono per 5-2, prendendo il sopravvento nella ripresa. Diverse le scelte discutibili da parte della terna arbitrale, che hanno frenato la rincorsa dei morbegnesi nel secondo tempo. Partita che si era messa bene per l’Mgm, con il gran gol di Casile all’11’ del primo tempo: contropiede orchestrato da Mattaboni, che serve Casile, il quale con un delizioso pallonetto supera il portiere in uscita. Al 15’ l’Orange Futsal Asti trova il pareggio con un eurogol di Morrone, capace di indirizzare la sfera nel sette. Intorno al 17’ i padroni di casa si fanno vedere con Moya e Di Gregorio, ma Casalone fa buona guardia. Un primo tempo, che oltre ai gol, non offre grandi emozioni.

La partenza dell’Mgm nella ripresa è veemente: Collar Alves ha sul piede il pallone del vantaggio ma Casalone si supera. A passare è però l’Orange Futsal: Morrone con un passaggio perfetto pesca in area Amico, che da due passi non può sbagliare. I neroverdi non ci stanno: il tiro di Casile è respinto dall’estremo difensore, la conclusione di Moya termina alta. Al 30’ Celentano sugli sviluppi di una punizione passa il pallone a Ongari, il quale si inventa una prodezza finita all’incrocio dei pali. Poi alcuni fischi un po’ discutibili portano all’espulsione di Demichelis e al tiro libero per gli ospiti, sventato da Tatonetti. I morbegnesi reclamano anche per un calcio di rigore non assegnato su Di Gregorio. Al 37’ altro episodio sfavorevole all’Mgm: Cannella prima di segnare, in un contrasto con Collar Alves a centrocampo si porta avanti la palla con un braccio. Il 5-1 arriva un minuto dopo grazie a Curallo, che approfitta del portiere di movimento per mettere in rete dalla propria difesa. Nell’ultimo minuto arriva il 2-5 di Mattaboni. Con questi tre punti i piemontesi agguantano proprio i morbegnesi, pur disputando quattro partite in meno a causa di questo inizio di campionato tormentato dalla pandemia.

L’allenatore neroverde Gianmaria Craperi a fine incontro ha detto: "Il risultato è bugiardo, la squadra ha fatto una buona partita. Non mi piace lamentarmi, ma nel secondo tempo, nei momenti cruciali della partita, gli arbitri hanno sbagliato delle scelte che ci hanno penalizzato. Comunque fa parte del gioco".
ADDETTO STAMPA F.C.D. MGM 2000
SIMONE BELLETTI