breaking news New
  • 04/03/2021 19:15 #SerieB: tre positivi nel gruppo squadra del Montesicuro, rinviata la gara col Cesena
  • 04/03/2021 18:15 #GiudiceSportivo: il Bagnolo non si presenta, tre punti d'ufficio al Modena Cavezzo
  • 04/03/2021 18:08 #GiudiceSportivo: la Cioli Ariccia non si presenta in orario: 6-0 d'ufficio per la Jasna
  • 04/03/2021 18:07 #GiudiceSportivo: reclamo respinto, omologato il risultato di Sala Consilina-Spartak
  • 04/03/2021 11:43 Serie A, cambia l'orario del recupero: Real San Giuseppe-Meta si gioca il 16 marzo alle 16

04/12/2020 09:00

Palmanova al sicuro tra le mani di Aquilino: "Penalizzati dagli infortuni"

Prima esperienza lontano da casa e parecchio lontano da casa. Christian Aquilino da Reggio Calabria a Palmanova, praticamente da un’estremità all’altra della Penisola. Eppure, le distanze non spaventano l’ex portiere di Futura, Cataforio e Bovalino, classe ’95, convocato anche in Nazionale Under21.

Da evidenziare che nelle sue esperienze nel reggino, Aquilino ha vinto il campionato di C1 con il Bovalino risultando il miglior portiere del campionato, con la Futura ha raggiunto ilplay-off per la promozione in A2, mentre col Cataforio ha raggiunto la salvezza nel 2017-2018 in B e si è tolto la soddisfazione di giocare in Coppa della Divisione contro il Real Rieti di Bellarte e dei vari Nicolodi, Rafinha e Betao. 

”E’ proprio così, si tratta della prima esperienza lontano da casa, ma non posso assolutamente lamentarmi. Mi trovo bene all’interno del gruppo. Tutti, fin da subito, mi hanno fatto sentire come uno di famiglia. Il presidente ed il mister mi hanno accolto e successivamente i veterani della squadra Bearzi, Bozic e Braida”.

-Sei riuscito fin da subito a ritagliarti un posto da titolare in un ruolo, quello del portiere, mai facile né scontato.

”Il portiere nel futsal è un tassello fondamentale per la squadra ed è proprio così che attraverso gli allenamenti ho cercato di dimostrare al mister il mio valore. Se ad oggi sono titolare, vuol dire che ho lavorato bene”.

-Palmanova che avrebbe dovuto recuperare con il Cornedo, ma il match è slittato ancora una volta. Un bilancio sul campionato dove forse avete raccolto meno di quanto meritato, anche a causa dei troppi infortuni che non vi hanno consentito di giocare con la rosa al completo.

”Purtroppo, questa pandemia ha stravolto un po’ tutti i contesti. È un momento difficile in campo, ma soprattutto fuori. Sicuramente anche gli infortuni ci hanno penalizzato e le assenze di Bearzi e Contin per un roster ridotto come il nostro sono state abbastanza pesanti. Speriamo di recupere i punti lasciati per strada anche attraverso il loro rientro”.