breaking news
  • 13/04/2021 17:29 Serie A2: doppio Nikao non basta, il Monastir batte la Lazio 3-2 nel recupero del girone B
  • 12/04/2021 21:27 Serie B, girone C: il Modena Cavezzo vince 4-0 il recupero di Bagnolo e torna in vetta

03/04/2021 23:57

Rovereto, un sabato da cancellare: il Palmanova la chiude nel primo tempo e si avvicina al Giorgione

La Dolomiti Energia Rovereto rimane negli spogliatoi per tutta la prima frazione ed il Palmanova ha gioco facile chiudendo con un eloquente 8-0 nei primi venti minuti effettivi. I trentini, scesi in Friuli con assenze importanti (Bazzanella, Frisenna, Thyago, Chavi e Tita) e con la testa probabilmente senza il giusto approccio dopo aver tagliato il traguardo della salvezza la scorsa settimana, sono stati in balia della formazione paladina in piena corsa per la salvezza.


LA  CRONACA - Per la formazione di Criscuolo il primo tempo si rivela più un allenamento che una partita con alta percentuale di conclusioni vincenti verso la porta di Ninz che vede arrivare gli avversari quasi sempre al tiro senza la necessaria copertura dei compagni. Apre Sovdat che sulla sinistra va via in velocità a Salvador e infila in diagonale. Il raddoppio di Contin è infilato con un preciso pallonetto e da quel momento il Palmanova prende in mano il match andando ripetutamente in rete. Doppietta di De Blasi in meno di un minuto, poi in rapida successione Sluga, di nuovo Contin e Sovdat e anche Langella portano le squadre al riposo con un risultato impensabile alla vigilia e solo dopo venti minuti.


Nella ripresa la compagine di casa si calma e l’Olympia prova a mettere fuori la testa dal guscio, ma sempre con conclusioni senza pericolo per Caceffo. Granello sblocca il tabellino roveretano in avvio dell’ultimo quarto di gara: anticipando un avversario e infilando a fil di palo. Poco dopo Onzaca raddoppia su angolo di Marisa e Simoncelli fa tris nel giro di tre minuti. Lo stesso però commette il sesto fallo, dopo un palo di Ninz in proiezione offensiva, che manda ai dieci metri De Blasi che fa tripletta e affossa le ultime speranze trentine di una clamorosa, quanto insperabile rimonta. Lo spazio di registrare altri tre gol: autorete e gol di Sluga, inframezzate dalla rete di Moufakir che, a pochi secondi dalla file colpisce anche un incrocio. 


Tre punti importanti per il team di Criscuolo per riavvicinare il Giorgione e Dolomiti Energia Rovereto che dovrà rimboccarsi le maniche per provare a tenersi stretto l’ottavo posto già dallo scontro diretto col Miti Vicinalis di sabato prossimo a Rovereto, ultima gara casalinga di una stagione comunque positiva per le “pantere”, oggi con la pancia probabilmente troppo piena.


C.C.




PALMANOVA-DOLOMITI ENERGIA ROVERETO 10-5 (pt 8-0)

PALMANOVA: Caceffo, Besic, Randelovic, Sestili, Contin, Sluga, Bearzi, Bozic, Langella, De Blasi, Sovdat, Rovere. All. Criscuolo.

DOLOMITI ENERGIA ROVERETO: Ninz, Matteo Cristel, Salvador, Moufakir, Marisa, Fasanelli, Tenca, Granello, Onzaca, Tonini, Simoncelli, Ceschini. All. Massimo Cristel.

ARBITRI: Krupic di Brescia e Riondino di Varese. Crono: Zucchiatti di Tolmezzo

MARCATORI: 2’26” pt e 13’09” pt Sovdat (PA), 6’22” pt e 12’20”pt  Contin (PA), 8’25” pt, 9’24” pt  e 14’42” st De Blasi (PA), 9’55” pt e 16’28” st Sluga (PA), 18’04” pt Langella (PA), 10’50” st Granello (DE), 11’31” st Onzaca (DE), 13’38” st Simoncelli (DE), 15’42” st aut. Sluga (PA), 16’11” st Moufakir (DE).

NOTE: ammoniti Besic (PA), Granello e Tenca (DE)