Torino bum-bum a Cagliari e il Pavia rialza la testa. Il bomber: "Stiamo crescendo passo dopo passo"

Magnini apre e chiude la quaterna pavese al PalaConi di Cagliari, nel mezzo la doppietta di un Nicolas Torino che si conferma principale realizzatore della formazione presa in carico da Angelo De Ieso, capace sabato scorso di cogliere la seconda vittoria esterna consecutiva sul campo del Sardinia. Un 4-3 che ha avuto l’effetto che in casa del Pavia si attendeva da molte settimane: per la prima volta i Leoni biancorossi hanno lasciato l’ultimo posto della classifica del girone A, cedendolo proprio al Sardinia.


Insomma, un Torino che ha contribuito in maniera pesante al preziosissimo successo di Cagliari: quali sono le sensazioni per questa importante inversione di tendenza?


“Che dobbiamo continuare così, stiamo crescendo passo dopo passo. Sappiamo comunque che la Serie B è un campionato in cui la prima può perdere contro l’ultima, che quindi impone di giocare al 100% qualsiasi partita”.


- Sul 3-1, avanti di due gol, avete rischiato di tornare a casa con un pugno di mosche in mano. Il Sardinia ha reagito ma da parte vostra cosa c’è stato che ha permesso il loro recupero?


“Sapevamo che loro nel secondo tempo avrebbero spinto. Noi eravamo corti di rotazioni e abbiamo calato un po’ l’intensità poi abbiamo reagito e abbiamo portato a casa la partita”.


- Adesso bisogna cercare di dare continuità a questo risultato: sabato ricevete il CCC con la ghiotta occasione, vincendo, di compiere un importante salto di qualità. Il tuo pensiero in merito?


“Sabato dobbiamo entrare in campo con la massima concentrazione e determinazione, consapevoli che solo così riusciremo a portarci a casa i tre punti. Il CCC è una squadra che non molla mai, sabato scorso ha ottenuto una bella vittoria contro il Nizza e quindi verranno da noi per cercare di strapparci l’intera posta. Dal canto nostro cercheremo in tutti i modi di vincere la partita”.








Foto: Melania Cenedese