''Toda Jodas'' per il Città di Massa. Toni pensa in grande: ''Lo sento, questo sarà il mio anno''

Ha indubbiamente dimostrato di avere la stoffa Toni Jodas Vives. Anche perché altrimenti non avrebbe avuto la possibilità, a poco più di venti anni, di maturare già due esperienze nella nostra Serie A (Latina e Signor Prestito CMB) e di diventare una delle pedine pesanti dello scacchiere del Castellon nella sua ultima parentesi spagnola. 


Insomma, il Città di Massa ci ha visto bene: Toni è stato l’ispiratore del poker al Futsal Prato nell’ultima amichevole della squadra apuana, con la doppietta che si è sommata alla rete messa a segno qualche giorno prima nel collaudo con la Lastrigiana. E il ragazzo è soddisfatto di come stanno andando le cose.


“I primi giorni a Massa - ci dice - sia a livello personale che collettivo, con la squadra, sono stati molto positivi, le persone mi hanno accolto benissimo e tutti si stanno dimostrando davvero molto gentili, parlo di compagni e dirigenti”.


Impatto positivo fuori ma anche dentro il campo.


“L’amichevole con il Futsal Prato è stata giocata contro un buon rivale e questo ci ha aiutato a lavorare sulla fase difensiva come vuole il mister. Certo, abbiamo ancora delle cose da migliorare ma abbiamo tempo. Tutti non vediamo l’ora che il campionato cominci, se siamo qui è per quello: vogliamo giocare e cercare di ottenere il massimo, per le sorti della squadra e io voglio farlo anche a livello individuale. Lo sento, potrebbe essere il mio anno”.







Foto: Badiali