breaking news

20/06/2022 15:37

Serie A2F. Nox Molfetta, il bilancio del presidente Savi: ''Una stagione vissuta da protagonisti''

Al primo anno in Serie A2 la Nox Molfetta ha festeggiato la salvezza raggiunta con un turno d'anticipo in regular season, la qualificazione ai playoff promozione, il miglior attacco del girone C con 77 reti e la vittoria della classifica marcatori con Nanà, a segno per 26 volte.
A ciò si aggiunge la nascita del settore giovanile con 22 bambine tesserate, già partecipanti al torneo amichevole "Futsal on the road" con altre pari età del circondario e poi a "Futsal in progress", manifestazione tra le più importanti dedicate alle under11 e alle under13 nel calcio a 5 femminile.

E' su questo che il presidente Savi focalizza il proprio bilancio di fine stagione: l'annata 2021/2022 si concluderà ufficialmente il 30 giugno ed è tempo di ripercorrere tutti i mesi della Nox Molfetta.
«E' stata una stagione che ci ha visto protagonisti, oltre ogni più rosea aspettativa a dimostrazione che il lavoro che stiamo svolgendo è quello giusto - sono le prime parole del presidente Savi - Nonostante un inizio difficilissimo, non ci siamo mai disuniti, non è mai mancata la mia fiducia a staff e squadra e sono venute fuori prestazioni di livello, di conseguenza anche i risultati che ci hanno consacrato tra le migliori matricole in A2, tra le realtà più belle del calcio a 5 nazionale femminile».
Al primo anno nella seconda serie nazionale di futsal, la Nox Molfetta aveva l'obiettivo della salvezza, «raggiunto con fame e determinazione, anche grazie all'apporto di un pubblico meraviglioso che ha riempito il PalaFiorentini ogni domenica e non ha mancato di seguire la squadra anche in trasferta, come a Sammichele, dove sembrava che fossimo noi la squadra di casa e non quella in trasferta. Per non parlare della festa, dello spot per tutta la città che è stato il derby al PalaFiorentini: festeggiare con i nostri tifosi i playoff promozione è stato un grandissimo motivo di gioia e anche di orgoglio».

Proprio i playoff sono, per il presidente della Nox Molfetta Luciano Savi, la pagina più entusiasmante della stagione: «giocarli ed essere stati in bilico sul risultato, fino a 30 secondi dalla fine, è stato per noi motivo di grande consapevolezza vista tra l'altro l'assenza del capocannoniere del campionato, Nanà, e il l'avversario, la Femminile Molfetta che attraverso la formula dei play off è approdata meritatamente in serie A. Ne approfitto per rinnovare gli auguri e complimenti a tutti i dirigenti e la squadra per l' importante obiettivo».
Orgoglio rappresentato anche dal fiore all'occhiello di questa stagione: la nascita del settore giovanile.
«Vedere queste bambine giocare e divertirsi è la soddisfazione più grande - prosegue Savi - Nessuno credeva che ce l'avremmo fatta, invece abbiamo fatto diventare realtà un sogno, creato un forte legame con le famiglie e un fortissimo senso di appartenenza nelle piccole. Sentirle dire "Giochiamo nella Nox" è qualcosa di speciale».

Una stagione che ha portato la società biancorossa «a confermare il proprio seguito sui social, ad affermarsi in città come una società sportiva riconosciuta e riconoscibile. Ciò ha avvicinato sponsor che ci hanno consentito di vivere questi mesi con serenità: senza il loro sostegno nulla sarebbe stato possibile e di questo non posso che ringraziarli singolarmente».

Il futuro però non è lontano.
«La stagione 2022/2023 inizierà ufficialmente il 1 luglio. E' ovvio che con la dirigenza siamo già al lavoro per programmarla ma, come è nel nostro costume, parleremo solo al momento giusto di quello che sarà».

Ufficio Stampa Nox Molfetta

Foto @Agim Doci