#FinalEight, D'Orto soddisfatto a metà: ''Contento per la finale, ma abbiamo sofferto troppo''

Una finale conquistata con grande fatica, merito indubbiamente di un Polistena che ha combattuto fino alla fine. Daniele D'Orto però non è pienamente soddisfatto della prestazione della squadra, colpevole secondo il tecnico di non aver chiuso la partita prima, tenendo aperta la speranza del Polistena fino alla sirena. Sarà proprio questo, probabilmente, l'aspetto da curare maggiormente in occasione della finale di oggi contro un Napoli che ha indubbiamente grandi qualità, anche se privo di due pedine importanti come Turmena ed Arillo. Così, proprio Daniele D'Orto, ha commentato la gara contro il Polistena in sala stampa. 

“Sono contento per la finale, ma abbiamo sofferto troppo e potevamo chiuderla prima. L’esclusione di Chimanguinho? Temevo il loro doppio pivot, per questo ho fatto questa scelta. Chi fuori in finale? Ancora non ho deciso”.


- Napoli senza due pedine come Turmena e Arillo, sarà un vantaggio?

”Ma entra Foglia e questo non dimentichiamolo. E davanti hanno pure Reinoldi. Di sicuro non saranno asfissianti come lo sono stati stasera (ieri, ndr) i giocatori del Polistena, ma il Napoli resta sempre una squadra dal valore assoluto”.