Aquile Molfetta, i play-out sono ancora un discorso aperto. Il dg Cuocci: "Ci crediamo tutti"

Il campionato di A2 osserva due settimane di stop, per le finali di Coppa e per via delle festività pasquali.


Il team del presidente de Giglio, dopo le due sconfitte consecutive, sono al lavoro per farsi trovare pronto alla ripartenza quando dovranno giocarsi le chance per ottenere i play-out.


"La prossima partita sarà decisiva per noi– afferma il direttore generale Michele Cuocci – Il Mascalucia, ha una grande squadra, noi dobbiamo metterci tutto: grinta, intensità e la giusta cattiveria agonista. E’ stato un anno non semplice-sottolinea il D.G delle Aquile- ma i play out possono essere la giusta strada per mantenere la categoria. La lunga sosta arriva nel momento migliore, Mentalmente sapppiamo tutti che l’impegno con il Mascalucia rappresenta una finale: al PalaPoli, con nostri tifosi e con la giusta mentalità possiamo vincere per poi affrontare al meglio l’ultima giornata con il Messina. Il discorso salvezza, per l’intero ambiente, non è affatto chiuso e tutti ci crediamo ma è palese che dobbiamo battere a tutti i costi la terza forza del campionato".


Domenico Introna - Ufficio stampa Aquile Molfetta