Aquile Molfetta, vincere per continuare a sognare. Reyno: "Raggiungiamo insieme la Serie A2"

Dopo il rinvio con il Real Dem, le Aquile Molfetta si apprestano ad affrontare il recupero casalingo con la Chaminade.  Il team del presidente Donato De Giglio si appresta a vivere il recupero della sesta giornata d’andata: sabato 13 febbraio al PalaPoli di Molfetta con il fischio d’inizio fissato alle 16:00.  L’incontro sicuramente come da pronostico è dalla parte di Pedone e compagni ma ci saranno punti pesantissimi in palio tra le Aquile Molfetta e Chaminade visto il primo obiettivo stagionale: la Final Eight di Coppa Italia. I biancorossi sono reduci da un momento molto positivo e non ha affatto voglia di fermarsi proprio nel momento più importante del campionato. 

"Adesso non possiamo permetterci di guardare la classifica degli avversari - esordisce il numero 10 Reyno – ogni partita ha una storia e nessuna squadra ci regala nulla. Lo Chaminade è principalmente una squadra giovane ammette Josè – ma come tutte le squadre proveranno ad insidiare in nostro cammino. In casa abbiamo perso qualche punto pertanto siamo consapevoli e responsabili del nostro destino: bisognerà vincerle tutte anche per la Final Eight di Coppa Italia”

La squadra guidata di mister Rutigliani si trova al primo posto con 31 punti e proviene da ben cinque vittorie consecutive, infatti ci sarà tanta voglia di fare bottino pieno visto che si tratta di un incontro relativo al girone d’andata e determinate per la qualificazione alla Final Eight.

“Il mio obiettivo è quello di rendermi utile per raggiugere gli obiettivi societari, allo stesso tempo ho la fortuna di allenarmi con atleti esperi e allo stesso tempo grandi uomini –conclude Reyno - per cui mettiamo il massimo impegno fino alla fine e raggiungiamo tutti insieme la serie A2”

Domenico Introna - Ufficio stampa Aquile Molfetta