Opificio 4.0 CMB, Mohammed si presenta: ''Felice di essere qui, ho seguito tutte le partite''

Ha fatto giusto in tempo a indossare la casacca (nell’occasione) rossa, nella trasferta romana con l’Olimpus che ha chiuso gli impegni della Serie A nel 2021, ma a quanto pare Abdessamad Mohammed, classe 1990, Nazionale francese, ultimo acquisto dell’Opificio 4.0 CMB sembra essere ben calato nella nuova realtà di Matera. E l’ex leader dell’ACCS, colui che l’anno scorso ha condiviso gioie e dolori con Ricardinho, si compiace per aver detto si al presidente Rocco Auletta.


- Cosa ti ha spinto a venire in Italia e quali sono le impressioni su questa nuova squadra.


“Per cominciare devo dire che sono molto contento di aver scelto Matera. Ho ricevuto diverse offerte per venire a giocare in Italia, ma mi è sembrato che Matera abbia fatto un ottimo sforzo per convincermi a venire qui. Mi sono sentito ben accolto da tutte le persone e sentito subito parte di una grande famiglia. Poi penso che Matera possa già vincere dei titoli questa stagione e farò di tutto per aiutare la squadra. Mi trovo già molto bene qui”.


- Cosa pensi della Serie A italiana


“Per me è la prima esperienza in Italia e in generale all’estero, quindi sono davvero entusiasta di farla qui. Conosco molto bene il campionato italiano, seguo tutte le partite e so che ci sono sedici squadre tutte di buon livello. Ci sono squadre molto forti come il Petrarca e come il Pesaro che ha vinto tutto negli ultimi due anni, perciò so che sarà un campionato molto combattuto, con tanti forti giocatori impegnati. Sono davvero contento di far parte del CMB Matera e di questo campionato. Per quanto riguarda il CMB stiamo facendo un buon percorso, siamo terzi in classifica e quindi penso che, con un lavoro attento e mirato, potremmo fare qualcosa di davvero buono quest’anno, in tutti i casi farò del mio meglio per aiutare la squadra”.


- Quali sono i tuoi obiettivi personali da qui alla fine della stagione?


“L’obiettivo di squadra è vincere più partite possibili per poterci sentire soddisfatti alla fine dell’anno. Personalmente il mio obiettivo è dare una mano alla squadra attraverso il mio carattere, il mio gioco e le mie qualità, per segnare il maggior numero di gol e vincere più sfide possibili”.