Fenice, finale amaro: in vantaggio per tre volte i lagunari sono piegati dalla CDM a fil di sirena

Con la CDM Futsal si preannunciava gara tirata e così è stato. La tripletta di Martin Persec non è sufficiente a portare punti a una Fenice agguerrita che ha dato filo da torcere ai liguri, ora quarti in classifica in piena zona play off.

 

La cronaca -  Al primo affondo i lagunari passano: Persec sorprende tutti con un destro rasoterra che infila Siqueira e fa 1-0 dopo 3 minuti. La risposta della CDM passa dai piedi di Ramon, tocco per Boaventura ma Feverati esce bene e gli chiude lo specchio. Al 5' Da Silva parte in contropiede ma non trova lo specchio per pochi centimetri. Il gol arriva un minuto dopo sempre con Da Silva: bel diagonale e palla che s'insacca sul lato opposto per il pareggio dei padroni di casa. All'11' Feverati si oppone con abilità a una sassata di Foti. Al 13' la Fenice torna avanti, sempre con Persec. Il suo tiro passa fra le gambe di Ramon e s'insacca in rete. La CDM trova il pari a meno di un minuto dall'intervallo con Ramon, che avanza centralmente e lascia partire un tiro sul quale Feverati è beffato dalla deviazione sottomisura di Avellano. Si va al riposo sul 2-2.


Nella ripresa, la prima emozione la firma Difonzo che spara rasoterra ma Siqueira risponde con l'aiuto del palo. All'8' CDM in quattro uomini per l'espulsione di Ramon, che già ammonito si scontra con Baloira a centrocampo. CDM in inferiorità numerica. A Persec bastano una manciata di secondi per segnare la terza rete personale: riceve palla in area, evita l'uscita di Siqueira e deposita in porta il pallone del 3-2.


CDM decide di giocarsi il tutto per tutto e Ortisi veste i panni del portiere di movimento, e al 14' una stoccata di Boaventua prende in pieno la traversa, la palla torna in campo e il più lesto di tutti è Ortisi che mette il tap-in vincente per l'ennesimo pareggio. La CDM non si accontenta e continua a schierare il portiere di movimento.


Si arriva così all'ultimo terribile minuto per gli arancioneroverdi: prima Boaventura salva tutto sul tiro a porta vuota di Persec a 19.22, poi a 19.50 Da Silva pesca il jolly con un gran diagonale da destra e palla in rete per il 4-3. Landi tenta la carta di Bui portiere di movimento, ma è una mossa disperata che Boaventura punisce all'ultimo secondo recuperando palla e calciando verso la porta sguarnita, firmando così il 5-3 finale.


Prossimo impegno dei lagunari sabato 17 febbraio in casa con l'Altovicentino penultimo. Imperativo non sbagliare e smuovere la classifica.

 

 

CDM FUTSAL-FENICE VENEZIAMESTRE 5-3 (pt 2-2)

CDM FUTSAL: Siqueira, Foti, Ortisi, Ramon, Boaventura, Da Silva, Mantasti, Repetto, Avellano, Ricci, Zanello, Parodi. All. De Jesus

FENICE VENEZIAMESTRE: Yaghoubian, Moscoso, Persec, Di Fonzo, Baloira, Feverati, Patrizio, Stefanon, Caregnato, Bui, Bellu, Origgi. All. Landi

ARBITRI: Domenico De Candia (Molfetta), Daniele Filannino (Jesi); crono: Matteo Manzoni (Genova)

MARCATORI: pt 3'21'' p.t. Persec (F), 6'40'' Da Silva (C), 13'18'' Persec (F), 19'10'' Avellano (C), st 8'37'' Persec (F), 14'34'' Ortisi (C), 19'50' Da Silva (C), 19'59'' Boaventura (C)

NOTE: ammoniti Bui (F), Caregnato (F). Espuslo 8'21'' s.t. Ramon (C) per seconda ammonizione.


Ufficio Stampa Fenice Veneziamestre



in foto di repertorio Persec