Il Bitonto stacca il pass per la salvezza: col Sammichele è vittoria (4-3) con doppietta di Rafinha

Ciao paure, ci vediamo a mai più. È finalmente il momento di fare festa in casa Futsal Bitonto che con la vittoria ottenuta  in trasferta sul campo del Sammichele, sale a quota ventotto punti, va a più otto dalla zona play out e stacca il pass definitivo per la salvezza matematica. Una salvezza cercata, voluta e raggiunta da tutti. Una salvezza, raggiunta grazie alle reti di Lovascio e Quinellato e grazie alla doppietta di Rafinha. Prossimo impegno per il Bitonto, la sfida casalinga di sabato contro la Chaminade.

LA PARTITA
Orfano dell'infortunato Orlino, mister Chiereghin sceglie di partire col cinque composto da Genchi, Rafinha, Dudu, Tarantino e Quinellato.
L'avvio di gara è piuttosto contratto da parte delle due squadre, tanto che per assistere alla prima conclusione in porta, bisogna attendere il terzo minuto quando Dudu calcia dalla distanza trovando la risposta del portiere in angolo.
Dopodiché la gara si appiattisce ulteriormente e solo al 12' si torna a rilevare azioni degne di nota, col tiro di Gonzales dal limite che termina alto. In questo clima di torpore generale però, il Bitonto è cinico ed al 15' si porta in vantaggio con Lovascio che spinge di forza in rete il tiro respinto dal portiere sul tentativo di Tarantino e fa 0-1 per il Bitonto.
Il Sammichele accusa il colpo e due minuti più tardi il Bitonto raddoppia grazie a Quinellato che riceve sulla sinistra l'assist di un Reyno caparbio a recuperare palla centralmente, per superare il portiere col tocco morbido e fare 0-2 al 17'.
Sulle ali dell'entusiasmo il Bitonto sfiora il tris con Reyno che calcia dalla sinistra ma trova l'esterno della rete.
Nel momento di pieno controllo della gara però, il Bitonto è poco reattivo su una batti e ribatti in area e Grasso accorcia le distanze per i suoi al 19'. All'intervallo è 1-2 Bitonto.

Nella ripresa mister Chiereghin cambia le carte in tavola e schiera Genchi, Rafinha, Dudu, Reyno e Quinellato.
La ripresa è tutt'altra storia e lo si avverte al secondo minuto quando Valentini calcia forte ma centrale in area.
Al 4' Tarantino se ne va di gran carriera sulla sinistra e calcia forte, ma il portiere di casa è reattivo e salva sullla linea.
Il pericolo corso scuote il Sammichele che al 6' perviene al pari con l'autorete sfortunata di Dudu che devia involontariamente nella propria porta il tiro cross rasoterra di Grasso dalla sinistra.
Il Bitonto inizia a spingere con insistenza alla ricerca del nuovo vantaggio e lo trova al 10' con Rafinha che raccoglie sul secondo palo l'assist al bacio di Quinellato per spingere in rete la palla del 2-3.
La gioia del vantaggio però dura due minuti col Sammichele che raggiunge ancora una volta il pari e lo fa grazie a Godman che in spaccata sul secondo palo fa 3-3.
I padroni di casa tentano il tutto per tutto inserendo il quinto uomo di movimento.
All'11' Reyno controlla spalle alla porta e calcia di prima ma non trova lo specchio della porta per una questione di centimetri.
Al 14' Genchi salva in uscita sul tentativo di Di Pietro.
Al 18' il numero uno neroverde è ancora reattivo e salva coi piedi il tiro di De Maio.
Due interventi fondamentali, che consentono al Bitonto di mettere a segno il goal della vittoria con Rafinha, che approfitta della porta sguarnita per depositare in rete dalla propria metà campo, mettere a segno la sua prima doppietta stagionale e fare 3-4 per il Bitonto che vuo dire salvezza matematica.

Prossimo impegno per i neroverdi, la sfida casalinga alla Chaminade, fanalino di coda del girone G.

Danilo Cappiello. Ufficio Stampa Futsal Bitonto.