L'Olimpus parte col turbo poi si perde: il Vitulano Drugstore Manfredonia piazza il colpo Capitale

L'Olimpus incassa il secondo ko consecutivo in campionato e anche il secondo della stagione al PalaOlgiata e lo fa cadendo per mano del Vitulano Drugstore Manfredonia. La formazione pugliese passa nella Capitale con il punteggio di 5-4, ma soprattutto dopo aver reagito dopo il terribile uno-due iniziale dei ragazzi di Daniele D'Orto, che poi però si smarriscono e non riescono più a riprendere in mano la partita. Per i sipontini è il primo successo in campionato. 

LA PARTITA - L'avvio di gara prende subito la direzione dell'Olimpus, che alla prima occasione, dopo 40", sblocca subito la partita con il destro di Marcelinho che infila Lupinella e sigla l'1-0. La gara sembra ancora più in discesa al 2' quando Tondi lancia dalla sua area di rigore con i piedi e la traiettoria beffa Lupinella, non perfetto nella circostanza, con il pallone che si insacca in porta per il 2-0. Sembra una serata di festa per i Blues, che invece smarriscono la bussola. Con il passare dei minuti gli ospiti iniziano a macinare gioco e a farsi vedere pericolosamente dalle parti di Tondi, rientrante post infortunio, e al 3' trovano il 2-1 con Well, che sfrutta una scivolata di Achilli e insacca. Il gol rimette totalmente in partita gli ospiti che spingono e costruiscono due clamorose chance per il pari: prima Tondi si supera, poi Canabarro colpisce il palo. E' il preludio al gol del pareggio che porta ancora la firma di Well, bravissimo ad infilare in diagonale: al 13' torna tutto in equilibrio. L'Olimpus abbozza una reazione ma l'inerzia è tutta dei ragazzi di Monsignori, che si affacciano ancora pericolosamente in avanti, anche se alla sirena è 2-2. 

Se nella ripresa ci si aspetta un cambio di passo dei ragazzi allenati da D'Orto questo non arriva e appena trascorso il primo minuto di gioco Cutrignelli accelera e poi si inventa un gran sinistro che porta in vantaggio i suoi. Qui l'inerzia della partita si sposta totalmente dalla parte del Vitulano Drugstore, che continua a crederci sempre di più con il passare dei minuti. Al 4' infatti arriva anche il poker: l'Olimpus si addormenta sugli sviluppi di un corner e Well sigla la tripletta personale bruciando tutti e scaricando di prima alle spalle di Tondi: è 4-2. Al 7' è Dimas su assist di Marcelinho, con una conclusione sporca, a rimettere in partita, anche emotivamente, l'Olimpus. Nel momento in cui il possibile gol del pareggio sembra maturo, arrivano i due episodi che indirizzano definitivamente il match. Al 16' Caruso finalizza una azione di contropiede e scrive il 4-2, poi Caio Junior viene punito dagli arbitri con un rosso diretto per una gomitata su Caputo. Il Vitulano Drugstore Manfredonia gioca con il cronometro, fa passare i due minuti e lascia solamente 56" di speranza all'Olimpus. Il gol di Nicolodi arriva troppo tardi per sperare di agguantare il pari: colpo grosso Vitulano Drugstore, che si rilancia prepotentemente nella lotta alla salvezza. 


OLIMPUS ROMA-VITULANO DRUGSTORE MANFREDONIA 4-5 (pt 2-2)
OLIMPUS ROMA: Tondi, Achilli, Marcelinho, Nicolodi, Di Eugenio, L. Pizzoli, A. Pizzoli, Jorginho, Grippi, Dimas, Schininà, Caio Junior, Lucentini, Ducci. All. D'Orto
VITULANO DRUGSTORE MANFREDONIA: Lupinella, Boutabouzi, Well, Crocco, Canabarro, Pesante, Caputo, Cutrignelli, Raguso, Persec, Caruso, Soloperto, Bartilotti. All. Monsignori
ARBITRI: Andrea Colombo (Modena), Alberto Volpato (Castelfranco Veneto), crono Vincenzo Cannistrà (Catanzaro)
MARCATORI: pt 0'40'' Marcelinho (O), 1'37'' Tondi (O), 2'49'' Well (M), 12'25'' Well (M), st 1'12'' Cutrignelli (M), 3'31'' Well (M), 6'08'' Dimas (O), 16' Caruso (M), 19'55'' Nicolodi (O)
NOTE:  al 17'04'' del s.t. espulso Caio Junior (O). Ammoniti: Crocco (M), Schininà (O), Dimas (O), Marcelinho (O), Caputo (M)