breaking news

10/10/2022 12:58

Lux Chieti, il cammino in A2 inizia con una sconfitta contro il Perugia. Ma plauso alla reazione

Inizia con una sconfitta di misura il percorso della Lux Chieti c5 in A2. Il Futsal Perugia fa valere il fattore campo imponendosi per 6-5 (parziale pt: 5-0). Primo tempo difficile, quasi a senso unico, con le neroverdi messe alle corde dal pressing alto delle forti padroni di casa, che gonfiano per cinque volte la rete approfittando anche di alcune ingenuità della Lux in marcatura e gestione del possesso. Nel secondo tempo l'inerzia della gara cambia radicalmente, con le ragazze allenate da mister Maione che, con la carta del portiere di movimento, sfoderano una grande prova d'orgoglio fermandosi ad un passo dal pareggio.

 

Il racconto del match - Valentina Maione lancia dall'inizio Natarelli tra i pali, Brattelli, Silvetti, Nobilio e Di Renzo. I primi minuti sono decisamente di studio, con le due squadre che faticano a trovare il varco giusto. A rompere l'equilibrio ci pensa Carnevali, che approfitta di una rimessa laterale gestita in malo modo dalle teatine correggendo in rete un bolide della compagna De Brito finito sul palo. La Lux soffre il pressing alto delle padroni di casa e fatica ad uscire dalla propria metà campo. Cialfi prova a scuotere le compagne con una percussione solitaria neutralizzata dal portiere perugino Pizi. Poco dopo è Nobilio a sfiorare il pareggio, spaccando la traversa con un siluro al volo. Nel momento migliore delle neroverdi arriva però il raddoppio del Perugia. È ancora Carnevali a gonfiare la rete su calcio d'angolo sfruttando una dormita della difesa ospite. La Lux accusa il colpo. Castagnoli ruba palla a Cialfi, si invola verso la porta e trafigge Natarelli con un gran destro che si infila sotto il montante alto. Le teatine stentano a reagire, ad evitare il peggio è prima un doppio intervento di Natarelli, poi una scivolata di Paoletti e infine la traversa. Ma il quarto gol è solo rimandato, passano pochi istanti e Katherine De Brito deposita la sfera in rete chudendo uno splendido uno-due sulla destra con Carnevali. Due minuti dopo arriva anche il 5 a 0 con il capitano Mastrini, che spedisce il pallone nel sette dopo un rimpallo fortunoso.


Nel secondo tempo mister Maione gioca la carta del portiere di movimento (Chiara Cialfi) e i risultati non tardano ad arrivare. Al primo affondo la Lux va a segno con Di Renzo, che si ritrova fortuitamente la palla sul mancino e batte Pizi. Le neroverdi alzano i ritmi e aumentano l'intensità del pressing con Fino e Paoletti. In fase di possesso a 5 sono Pedante, Silvetti e Cialfi a impostare l'azione con perizia. Il Perugia dà prova di soffrire l'inferiorità numerica e difatti arriva il secondo gol. È ancora Di Renzo, galvanizzata dalla rete siglata poco prima, a servire magistralmente sul secondo palo Malatesta che appoggia in rete di petto. Le padroni di casa si scuotono e, in una delle rare occasioni degne di note della seconda frazione, trovano il sesto gol con Donati dopo una gran risposta di Natarelli su Carnevali. La Lux non demorde e torna subito a macinare gioco. Pizi nega la gioia del gol a Silvetti, ma poco più tardi è costretta ad arrendersi a Di Renzo che la infila sotto le gambe. Le umbre accusano un calo di energie finendo per schiacciarsi nella propria area, ma Malatesta, servita da Cialfi, trafigge Pizi con un gran destro coronando una splendida azione corale. Il Perugia è alle corde, ma il tempo sul cronometro è risicato. Pizi si immola su Di Renzo, che poco dopo riesce comunque a siglare la sua personale tripletta avvalendosi di uno svarione dell'estremo difensore. Il gol arriva tuttavia quando è ormai troppo tardi per tentare l'assalto finale.


Ufficio Stampa Lux Chieti