Olimpus, accordo rescisso con Luizinho: va a Genzano. Blues sul #futsalmercato: una stella a Roma?

Luizinho, al secolo Luiz Cardozo Brizzi, non è più un giocatore dell’Olimpus. Alla fine, l’esterno mancino inizialmente portato in Italia dalla Cogianco e prepotentemente rilanciato nel nostro futsal dalla Feldi Eboli, poi approdato al club della Capitale la scorsa stagione, ha optato per la rescissione dell’accordo che lo legava ai Blues, che ha appena ufficializzato il suo addio (LEGGI QUI IL COMUNICATO UFFICIALE).


Per il classe 1990 numeri non certo stratosferici in maglia Olimpus con due sole reti all’attivo: riuscirà a far meglio a Genzano, dove porterà avanti la sua esperienza stagionale? Lo capiremo strada facendo…


L’OLIMPUS SUL MERCATO? - L’uscita di Luizinho solleva un ragionevole e comprensibile dubbio: il roster di D’Orto resterà orfano del quinto “non formato” oppure il presidente Verde e lo stesso tecnico armeranno il direttore sportivo De Bartolo per setacciare il mercato non solo nazionale per trovare un’eventuale alternativa? E soprattutto, qualora questa previsione dovesse avverarsi, a quale giocatore potrebbe puntare l’Olimpus per completare l’organico subito in questa sessione dicembrina?


Una domanda che si presta a tante soluzioni, che non escludono nemmeno l’obiettivo di un extracomunitario visto che nell’attuale rosa è libera la casella destinata all’unico giocatore che risponde a questa specifica caratteristica regolamentare. La verità è che in casa Blues, a questo punto, il ragionamento è puntato su ‘qualcuno’ che possa impattare significativamente e fare la differenza, un giocatore che possieda quell’esperienza anche a livello internazionale capace di far compiere alla squadra un importante - e immediato - salto di qualità.


La chiusura anticipata della corsa alla Final Four di Champion, che ha interessato in maniera trasversale diversi club di grande blasone, probabilmente rimetterà nel circolo del #futsalmercato europeo tanti giocatori, alcuni dei quali di assoluta fama, come ‘qualcuno’ che ha scritto tante pagine della storia del futsal ovunque abbia giocato (citiamo il Carlos Barbosa in Brasile, l’Ugra Yugorsk in Russia e il Barça in Spagna), vincendo ogni sorta di titoli, tra cui tre Champions, quattro volte la Liga, tre volte ciascuna Coppa di Spagna, Coppa del Re e Supercoppa di Spagna, ma anche una Intercontinentale, due Libertadores, una Liga brasiliana completando il tutto con la doppietta Superliga-Coppa di Russia.


Da quello che abbiamo appreso quel ‘qualcuno’ è un giocatore che desidera vivere una esperienza italiana importante dopo l’ultima durata pochi mesi che non lo ha evidentemente soddisfatto. Dove? Dirlo svelerebbe l'arcano... troppo facile. Ma con l’Olimpus ci sono tutte le condizioni affinché questo accada.