breaking news New
  • 04/03/2021 19:15 #SerieB: tre positivi nel gruppo squadra del Montesicuro, rinviata la gara col Cesena
  • 04/03/2021 18:15 #GiudiceSportivo: il Bagnolo non si presenta, tre punti d'ufficio al Modena Cavezzo
  • 04/03/2021 18:08 #GiudiceSportivo: la Cioli Ariccia non si presenta in orario: 6-0 d'ufficio per la Jasna
  • 04/03/2021 18:07 #GiudiceSportivo: reclamo respinto, omologato il risultato di Sala Consilina-Spartak
  • 04/03/2021 11:43 Serie A, cambia l'orario del recupero: Real San Giuseppe-Meta si gioca il 16 marzo alle 16

17/01/2021 11:37

Si ferma a tre la striscia di vittorie del Canicattì: con l'Ecosistem Lamezia termina in parità

Finisce in parità la sfida col Lamezia. Pareggio che interrompe la striscia positiva delle tre vittorie consecutive e che senza dubbio lascia l’amaro in bocca ai biancorossi di mister Castiglione.
Partita dai tre volti. La prima frazione di gioco equilibrata, ha visto le due formazioni, bloccate, con i biancorossi a cercare di far gioco e il Lamezia attendista sulla linea di centrocampo, brava a chiudere gli spazi e a ripartire. Tre occasioni importanti per il Canicattì per portarsi in vantaggio ma la poca cattiveria sotto porta e la bravura del portiere avversario negano la gioia del gol.
Quando il primo tempo sembra chiudersi in parità, il Lamezia bravo ad intercettare un imbucata biancorossa, riesce a chiudere la prima frazione di gioco in vantaggio per 1-0.

Catechizzati a dovere da mister Castiglione, i biancorossi ritornano anzitempo in campo aspettando per diversi minuti gli avversari, indice della voglia di annullare prima possibile lo svantaggio. E si vede in campo. I biancorossi alzano il ritmo della partita riuscendo a chiudere gli avversari, nella propria metà campo, da qui arriva il pareggio di Lucchese che spizzica sulla linea di porta un gran tiro di Furno.
Galvanizzati, i biancorossi continuano dominare la partita trascinati da uno strepitoso Lucchese che più passano i minuti e più diventa immarcabile.

A questo punto il mister lamentino, Carrozza, da indicazione ai suoi di portare il pressing altissimo per non far ragionare i biancorossi, ma Isgró e compagni per nulla intimoriti riescono spesso a saltare il pressing e grazie anche a giocatori come La Rosa che la palla non la togli quasi mai arriva il vantaggio biancorosso, con uno strepitoso gol di quest’ultimo che parte dalla propria metà campo riuscendo a resistere corpo a corpo con un avversario e da posizione defilata trafigge il portiere. Gran gol e 2-1. A questo punto la squadra di Castiglione sta dominando la partita e con un Lucchese formato serie A si porta prima sul 3-1 e poi sul 4-1 con 2 gol da incorniciare.

Cinque minuti alla fine, un eternità per il futsal, ma per quello che si è visto in campo nulla lascia presagire a ciò che sta per accadere. Si spegne la luce biancorossa, c’è un calo di intensità e concentrazione credendo forse di aver chiuso la partita, cosa a questo il livello non ti puoi permettere, e infatti il Lamezia si fa subito sotto accorciando le distanze col suo uomo di spicco, il brasiliano Pereira, passa un minuto e segna ancora portandosi sul 4-3, con Scervino, i biancorossi non riescono a reagire e su un ingenuità difensiva concedono il sesto fallo, dunque tiro libero, trasformato ancora da Scervino. Parità.
Finisce 4-4 una partita rocambolesca ricca di emozioni, che per come era stata condotta fino a 5 minuti dal termine i biancorossi meritavano di vincere. Ma come già detto in questo sport non puoi mai distrarti perché a questo livello vieni punito. Una partita che sarà utile alla crescita del gruppo. 


Ufficio Stampa Canicattì