breaking news
  • 22/01/2022 20:43 Serie A2F, girone A: nell'anticipo della 12ª giornata Virtus Romagna-Bagnolo 1-2
  • 22/01/2022 16:41 Serie AF: 12ª giornata, goleada Real Statte in casa della Lazio: termina 4-8
  • 21/01/2022 22:12 Serie A2F, girone B: nel recupero della 11ª giornata Jasnagora-Pelletterie 2-2

07/09/2021 23:21

Troppi infortuni, niente ''prima'' per la Tiemme Grangiorgione. L'indiscrezione: arriva Stefanoni?

L’amichevole con l’Atletico Nervesa non c’è stata e la “prima” stagionale della nuova Tiemme Grangiorgione è saltata di una settimana. Sabato 11 settembre, a San Martino di Lupari, l’atto d’apertura agonistico della stagione 2021/2022 per la squadra di Thomas Bragagnolo: avversari i padovani dell’Antenore Sport, impegnati nel campionato di C1 ma che ultimamente si sono imposti anche a livello nazionale prendendo parte alle finali scudetto del campionato Under 19.


Come mai l’amichevole con il Nervesa è saltata? Sembrerà strano a dirsi, ma mister Bragagnolo s’è venuto a trovare, alla fine della prima settimana di preparazione, con un roster ridotto ai minimi termini, con i vari Dè Garcia, Tilal, Orellana e Balaban fuori uso per motivi fisici o di salute. Insomma, non proprio un inizio da prendere con il sorriso. Ma Thomas Bragagnolo non si preoccupa più di tanto.


“Anche la scorsa stagione - ricorda - ripartimmo contando più infortunati che abili, e alla fine sappiamo tutti com’è andata a finire. Gli infortuni sono il dazio che paghiamo sistematicamente a ogni inizio di preparazione, poi la squadra riesce a trovare i suoi equilibri e riesce a rendere al meglio. Sabato conto di avere quasi tutti a disposizione contro l’Antenore e potrebbe anche esserci una novità tra i giocatori da utilizzare”.


A cosa si riferisce Bragagnolo? Per dare credito alle sue parole è stato inevitabile drizzare le antenne e abbiamo potuto apprendere che sarebbe in procinto di approdare a San Martino un altro rinforzo. La trattativa viene addirittura data in dirittura d’arrivo: stiamo parlando di un laterale offensivo di 25 anni (compiuti a marzo), reduce da una importante avventura nelle Marche che l’ha visto arrivare a sfiorare la promozione in A2 al termine di una stagione interminabile; con un passato fatto di esperienze di rilievo (Real Rieti, Olimpus e Imolese, ma anche la tappa francese con il Kremlin Bicetre con tanto di partecipazione alla Champions della stagione 2016/2017) e pronto a dare il suo contributo per le ambizioni della Tiemme Grangiorgione.


Un identikit che sembra sovrapporsi ai connotati di Guilherme Stefanoni: sarà lui la pedina giusta che andrà a completare lo scacchiere biancorosso in vista dell’avventura in Serie B?