CDM, capitan Ortisi non molla: "La classifica ci penalizza, è il momento di rimboccarci le maniche"

Verso la Sandro Abate con la testa ad una classifica che si è rifatta maledettamente complicata tanto da pensare alla sfida-salvezza della prossima settimana con l’Aniene come il bivio forse decisivo della stagione. In casa CDM non è certo il momento di stare allegri, anzi. Capitan Andrea Ortisi è molto deluso per il risultato di Catania, dove la squadra di Lombardo è stata in partita per lunghi tratti.


- A cosa imputi maggiormente questa sconfitta?


“Più che essere deluso - risponde - sono arrabbiato come lo siamo tutti. Perché quest'anno in molte gare siamo stati penalizzati soprattutto nei momenti importanti delle gare. A Catania stavamo giocando a viso aperto contro una squadra che in casa veniva da sei vittorie consecutive, purtroppo come è già capitato altre volte pecchiamo di attenzione”.


- Quanto ha inciso il rosso a Pizetta arrivata proprio in un momento topico della partita?


“Sicuramente il rosso a Eriel ha influito tantissimo, ma nonostante ciò siamo rimasti in partita e siamo andati sul 3-2, poi l'espulsione di Sviercoski ci ha tagliato le gambe. La prestazione di Catania è stata ottima da parte di tutti e sono convinto che senza le due espulsioni la partita sarebbe finita in un altro modo”. 


- Quanto andranno a pesare queste assenze e quanto incideranno nella gestione delle rotazioni in considerazione del difficile impegno di sabato con la Sandro Abate?


“Sabato affrontiamo una squadra in forma, forse tra le più in forma del campionato, senza tre pedine importanti (oltre a Pizetta e Sviercoski, appiedati per una gara, sarà probabilmente ancora out l’infortunato Caputo, n.d.c.), sicuramente le rotazioni corte saranno difficili da gestire, ma in questo momento fondamentale del campionato per noi, non possiamo pensare a chi manca, dobbiamo pensare a chi scende in campo, dare il massimo e mettere in difficoltà l'avversario come abbiamo fatto soprattutto in questo girone di ritorno. Sicuramente ci mancano alcuni punti in questa classifica, che a mio modo meritavamo, ma dobbiamo rimboccarci le maniche e cercare di conquistare il prima possibile”.





Foto: Peperoncini