L'allarme del presidente Fortuna: "Senza un impianto per le giovanili non so se la CDM continuerà"

Nessun vittimismo, nessuna delusione post-playoff. Le parole del presidente della CDM Futsal Matteo Fortuna sono piuttosto un grido d'allarme, verso le Istituzioni ma anche verso tutto il movimento del futsal ligure, che in questi anni la società genovese ha portato alla ribalta nazionale come mai era stato possibile.

Ecco le parole lanciate dal presidente Matteo Fortuna nell’immediato dopo partita della gara di ritorno dei playoff contro la Leonardo. La CDM Futsal è uscita sconfitta per 5-3 e ha dovuto salutare anzitempo la corsa verso la Serie A, ma tutto questo potrebbe passare purtroppo in secondo piano.

“Siamo delusi, è ovvio – ha detto Fortuna – ma dobbiamo ripartire da qui. Possiamo iniziare subito a lavorare, per programmare con calma la prossima stagione, sperando di poter continuare l’attività. Sembra infatti che ci tolgano il nostro palazzetto a Genova, in centro storico ma senza le nostre under non possiamo certo continuare. Non è quindi nemmeno scritto che la CDM possa esserci il prossimo anno… Senza il giovanile, ritengo che non possa esserci la CDM”.

Parole, quelle del numero uno, che devono suonare però come un campanello d’allarme per le istituzioni e per tutto il movimento del futsal ligure che, nel malaugurato caso la CDM dovesse scomparire dai campionati nazionali, vedrebbe disperdersi un patrimonio inestimabile, costruito in questi anni di duro lavoro e sacrificio.

PER SEGUIRE IL VIDEO CLICCA QUI


Ufficio Stampa CDM Futsal