L'Olimpus in casa dell'Italpol con la Serie A in tasca. Luca Pizzoli: ''Ho coronato un sogno''

Sono trascorsi due giorni dalla giornata, storica, del 10 marzo che ha consacrato l’Olimpus nel gotha del futsal e, ad avvolgere i Blues, è un enorme turbinio di emozioni. Una squadra stellare e il suo eccezionale timoniere, il gruppo di Daniele D’Orto in questa stagione dei grandi numeri ha raggiunto, prima, l’obiettivo della qualificazione alla Final Eight di Coppa Italia, poi, la vittoria del campionato con quattro turni di anticipo. Ma il bello deve ancora venire, la corsa continua e domani l’Olimpus farà visita all’Italpol.


Tra i giocatori della cosiddetta “vecchia guardia”, alla sua quinta stagione al PalaOlgiata, Luca Pizzoli prima di presentare il nuovo appuntamento della sua squadra, si sofferma sulle sensazioni per la promozione nella massima serie.


“Sono ancora emozionato, vincere con la squadra che rappresenta la mia seconda casa e famiglia non è paragonabile a nient’altro. È stato coronato il sogno che cinque anni fa, appena arrivato qui, speravo di realizzare. Ogni persona che ha fatto parte dell’Olimpus ha rappresentato qualcosa di importante per me. Questa è la stagione perfetta, con grandi campioni e amici in squadra pronti ad aiutarti in qualsiasi momento. Una società sempre presente in questi anni che merita questo traguardo storico”.


Gioia e primi festeggiamenti ma il lavoro prosegue con quell’abnegazione che ha contraddistinto fin qui ogni componente del Club di Verde. Nuova sfida, domani. Contro l’unica avversaria che ad oggi ha imposto un pareggio casalingo all’Olimpus.


“Sì, affronteremo l’italpol da neopromossi – chiosa Luca Pizzoli – una squadra attrezzata, l’unica che all’andata ci ha strappato un punto in casa. Anche se abbiamo vinto il campionato questo non vorrà dire che daremo per scontata la partita, anzi. Bisogna continuare la nostra striscia vincente, tra poco più di un mese ci sarà la Final Eight di Coppa Italia e dovremo essere pronti ad affrontarla giocando le partite che rimangono con la stessa voglia e concentrazione di sempre”.


Ufficio stampa Olimpus Roma