Messina, tre punti emozionanti con la Drago: nel finale la decide la carta del quinto di movimento

Il Messina Futsal ha ritrovato la vittoria nel campionato di Serie B di calcio a 5. Nella 10a giornata di ritorno, la squadra giallorossa ha battuto, sul parquet di Montepiselli, la Drago Acireale per 5-3, fornendo una prova di carattere davanti agli entusiasti atleti della propria scuola calcio.  

LA CRONACA - Avvio di gara privo di sussulti, se si escludono il tentativo di Morad Malouk, deviato da un difensore in angolo, e la staffilata ad incrociare di Nanni Piccolo, intercettata dal portiere. I granata sbloccano il punteggio al 15’, quando Musumeci insacca la sfera con un preciso diagonale. Immediato pareggio siglato da Benny Costanzo. Prima dell’intervallo, il pallonetto di Fichera si infrange sulla traversa.

Piccolo opera il sorpasso ad inizio ripresa, centrando il bersaglio da posizione ravvicinata. Pappalardo nega il tris a Costanzo, che spreca poi un’altra ghiotta occasione. Stessa sorte tocca ad un tiro, a colpo sicuro, di Malouk. Il momentaneo 3-1 (12’) è firmato Piccolo, che finalissa una magistrale triangolazione con Everton Guarneri. Il gol sembra indirizzare la sfida, ma gli ospiti non ci stanno e riequilibrano la situazione grazie ai centri dello scatenato Musumeci (3-3). Negli ultimi palpitanti minuti, il tecnico Marcelo Mittelman gioca la carta del “quinto di movimento”, che porta in dote la rete del nuovo vantaggio, segnata ancora da Picciolo. Malouk chiude definitivamente i conti. 

GIOVANILI – Nel torneo nazionale Under19, il Messina Futsal viene battuto in trasferta dalla Meriense per 5-4 al termine di una sfida dall’esito incerto fino al suono della sirena. A segno per i peloritani: Dario Vasi, Giuseppe Barbagallo, Giuliano Fallico e Andrea Cucinotta.

Ufficio stampa Messina Futsal