Syn-Bios Petrarca, contro l'Olimpus è sfida senza esclusione di colpi: la girandola si ferma sul 5-5

Il Syn-Bios Petrarca ospita tra le mura amiche l’Olimpus Roma per la terza giornata di ritorno della Serie A di calcio a 5, i petrarchini stanno attraversando il momento più difficile della propria stagione, reduci da 4 match senza vittoria ma soprattutto dalla sconfitta in settimana contro la Feldi Eboli. L’Olimpus, invece, rappresenta la quarta forza del campionato, e nel turno infrasettimanale ha avuto la meglio sul Pescara al PalaOlgiata.

La prima frazione di gioco si dimostra combattuta sin dai primi secondi della sfida ma bisogna attendere 9’ e 50” per vedere la prima marcatura della gara, a siglarla è Kakà che porta in vantaggio il Syn-Bios Petrarca a seguito di un lancio lungo di Fiuza che non viene ben interpretato dalla difesa dei laziali, lasciando l’opportunità al calciatore petrarchino di realizzare il vantaggio veneto da due passi battendo Ducci.

La risposta dell’Olimpus arriva 6 minuti più tardi anche grazie ad un errore di Victor Mello in fase d’impostazione che involontariamente lancia a rete Marcelinho e Achilli contro il solo Fiuza che nega comunque la via del gol grazie ad un intervento decisivo, l’estremo difensore del Syn-Bios sbatte contro il palo e resta a terra dolorante. Sugli sviluppi del corner con Fiuza costretto ad uscire il subentrato Alves non può nulla sul diagonale di Marcelinho che porta il punteggio in parità.

L’avvio della ripresa è da incubo per i padroni di casa che dopo soli 56 secondi sugli sviluppi di una rimessa subiscono la rete del vantaggio ospite con un tiro preciso sotto all’incrocio di Dimas, lo stesso numero 77 dei capitolini che in combinazione con Marcelinho trova il tap-in facile alle spalle di Fiuza meno di un minuto più tardi.

Il Petrarca accorciale le distanze al sesto minuto sfruttando una disattenzione difensiva dell’Olimpus ma non sposta in maniera decisa il pallino del gioco e pochi secondi più tardi perde per espulsione il proprio portiere a causa di un intervento con le mani fuori dall’area. Proprio da questo calcio di punizione Alves non può nulla sulla conclusione di Marcelinho al secondo centro personale della sfida.

Fellipe Mello portiere di movimento è la carta giocata da mister Giampaolo che proprio grazie al suo numero 7 riduce lo svantaggio e nell’arco di 2 minuti agguanta il pari grazie a Parrel che insacca alle spalle di Ducci. La sfida regala una seconda frazione ricca di emozioni che si completano con il momentaneo 4-5 dell’Olimpus siglato da Dimas al terzo centro del match, l’ultimo sussulto petrarchino arriva con la doppietta di Parrel che stabilisce il 5-5 finale.

Il Syn-Bios Petrarca non vince ma strappa un punto prezioso rispondendo colpo su colpo all’ottima prestazione degli ospiti, gli uomini di Giampaolo restano in testa al campionato ma ora con due sole lunghezze di vantaggio su Pesaro.

SYN-BIOS PETRARCA-OLIMPUS ROMA 5-5 (pt 1-1)
SYN-BIOS PETRARCA: Fiuza, Rafinha Novaes, Parrel, V. Mello, Jefferson, Visentin, Grossi, Zambon, Romano, F. Mello, Kakà, Juchno, Guga, Alves. All. Giampaolo
OLIMPUS ROMA: Ducci, Tres, Marcelinho, Di Eugenio, Dimas, Achilli, Bagatini, Mateus, Grippi, Rafinha Rizzi, Schininà, Giammarile, Tondi. All. D'Orto
ARBITRI: Luigi Alessi (Taurianova), Giovanni Beneduce (Nola), crono: Martina Piccolo (Padova)
MARCATORI: pt 9'50'' Kakà (P), 15'17'' Marcelinho (O), st 0'56'' e 1'44'' Dimas (O), 6' autorete di Ducci (P), 7'54'' Marcelinho (O), 12'15'' F. Mello (P), 13'55'' Parrel (P), 14'40'' Dimas (O), 15'17'' Parrel (P)
NOTE: ammoniti F. Mello (P), Dimas (O), V. Mello (P), Kakà (P), Schininà (O). Espulso al 7'53'' del s.t. Fiuza (P) per gioco non regolamentare


Ufficio Stampa Petrarca C5

Foto Bertolini