L'AMB Frosinone ci prova: contro il Velletri squadra al completo, debutta lo spagnolo Orellana

Ritrova il campo di gara l’AMB Frosinone, che sabato tornerà a giocare al palasport dei Tecchiena per ospitare il Velletri nell’ultima giornata del girone di andata. E ultima occasione anche per tentare l’assalto alla qualificazione per i preliminari di Coppa Italia: con una vittoria, i ragazzi del presidente Santoro aggancerebbero la Forte Colleferro al quarto posto e potrebbero ancora riuscire a soffiare l’ultimo posto utile proprio ai cugini lepini, Ma il player-manager Filippo Cellitti per il momento preferisce soffermarsi a giudicare solo il match con i castellani.


“Quella di sabato sarà una partita molto difficile contro una squadra, il Velletri, ostica e ben allenata da un grande allenatore quale Claudio Giuliani, composta da giocatori di qualità ed esperienza come Velazquez, Montagna e Proia - analizza Cellitti sulle colonne de Il Messaggero. - Il nostro bilancio finora è molto positivo, siamo andati oltre più ogni rosea previsione. Il quinto posto ad una giornata dal termine del girone di andata è qualcosa di fantastico. Ma dobbiamo mantenere un profilo basso perché la salvezza non è scontata”.


Poi via alla fase discendente del torneo, che l’AMB potrà affrontare con una pedina in più in un roster del quale Cellitti disporrà al completo.


“Nel girone di ritorno mi aspetto molta fatica perché lungo e, con l’emergenza, non definibile. Quindi dobbiamo avere pazienza e sperare, ma soprattutto lavorare sodo. E’ arrivato dal mercato in questi giorni lo spagnolo Javier Orellana, un giocatore molto duttile: sicuramente è indietro di passo perché in Italia l’intensità è più alta rispetto alla Spagna. Deve avere molta fame e pazienza per dimostrare il suo valore”.