L'AMB Frosinone getta le basi per la nuova stagione: l'Under 19 affidata ad Alessandro Fabrizi

Sono trascorsi circa 20 giorni dal trionfo del PalaCesaroni di Genzano con conseguente approdo in serie B Nazionale per l'AMB Frosinone. Dopo un quanto mai meritato riposo, il sodalizio del patron Fabrizio Santoro ha iniziato a lavorare alacremente per pianificare al meglio la nuova stagione che sarà piena di sorprese e di nuove emozioni in un campionato che il roster Ciociaro del riconfermatissimo mister Cellitti si appresta a disputare per la prima volta nella sua storia. La cosiddetta matricola terribile siamo certi darà del filo da torcere a tutti e sarà pronta sui nastri di partenza a vendere cara la pelle per mantenere la categoria.

 

In ottica under 19 nazionale registriamo una delle prime novità per la prossima stagione: la panchina sarà affidata ad Alessandro Fabrizi, già collaboratore tecnico di Cellitti in prima squadra.


Per l'AMB è appena terminata una stagione che rimarrà nella storia. Il tuo bilancio di fine anno?

 

“Bilancio strapositivo, con il finale più bello che si potesse immaginare. Una stagione molto particolare, segnata dalla pandemia.

Dopo lo stop dei campionati, non ci siamo mai fermati, i ragazzi hanno continuato da veri professionisti. Il tutto con il supporto della società che ci ha dato i mezzi per allenarci in una situazione oggettivamente complicata per tutti. Una volta ripartiti poi, sono stati incredibili.”

 

Che sensazioni hai provato quando sei entrato al PalaCesaroni per disputare le Final Four?

 

“Il PalaCesaroni è un tempio del calcio a 5. Entrarci da protagonisti poi, ha un sapore speciale, è stata un'esperienza emozionante e indimenticabile, anche perché poi per noi ha voluto dire Serie B in primis e poi anche titolo di C1. “

 

Cosa ti aspetti per la prossima stagione 2021-22 in serie B Nazionale?

 

“Il prossimo anno saremo matricole in un campionato nazionale. Ci sarà da lottare più del normale nella nostra prima stagione, ma abbiamo faticato tanto per arrivare qui. Per poter competere con le altre servirà organizzazione e tanto lavoro.

E a noi non sono mai mancate in questi 2 anni con la Società alle spalle e Filippo Cellitti alla guida tecnica. Ha dimostrato tutto il suo valore. Oltre ad avere le competenze, che sono alla base di tutto, fa del lavoro maniacale sul campo e dell'organizzazione la sua arma vincente. È uno che ha coraggio. Noi che componiamo il suo staff siamo pronti, idem sarà per la squadra, ce la metteremo tutta per ben figurare.”

 

Complimenti per il tuo nuovo incarico: sei pronto per iniziare la tua avventura in U19 nazionale?

 

Per me è la ciliegina sulla torta. Passione e impegno, come sempre non mancheranno! In questi 3 anni credo di essere migliorato, ma so bene che il percorso di crescita è lungo. Anche in 19 nazionale saremo matricole, ma i ragazzi che ho a disposizione hanno dimostrato il loro valore. Tanti li ho allenati nei due anni passati, ma quest’anno, ho avuto la riprova che potranno fare bene. Allenarsi e competere con i nostri senior vi assicuro che non è semplice, allenamenti sempre a ritmo alto contro giocatori di talento ed esperienza. Non vedo l'ora di iniziare...

 


 

 Ufficio Stampa AMB Frosinone - Caprara Massimiliano


Galleria