La Sampdoria suona la settima! Girandola di gol ed emozioni a Gubbio, ai blucerchiati basta un tempo

Con la settima affermazione di fila la Sampdoria Futsal di Francesco Cipolla ha archiviato col botto l'anno solare. Un successo voluto fortemente su un parquet ostico contro una squadra altrettanto ostica che ci ha sempre creduto e che ha venduto a caro prezzo la pelle. Blucerchiati forse meno brillanti - soprattutto in fase di non possesso - rispetto alle ultime uscite, ma che hanno saputo conquistare l'intera posta in palio, punendo la compagine rossoblù nei momenti topici dell'incontro. Una gara elettrica che ha vissuto di costanti fiammate e capovolgimenti di fronte senza che nessuna delle due contendenti riuscisse costantemente a prevaricare sull'altra. Con questa vittoria la formazione del presidente Fortuna chiude il proprio 2021 in piena zona playoff, mentre l'entourage umbro resta ancorato a 10 punti, a +1 sulla zona play-out.  

PRIMO TEMPO - Prima frazione di gioco frizzante, contraddistinta da ritmi sin dalle prime battute assai elevati. Nonostante l'ampio margine con cui i blucerchiati sono andati al riposo l'incontro per buona parte della prima metà di tempo ha vissuto sul filo di un sostanziale equilibrio. La compagine di Cipolla ha saputo sfruttare a dovere le proprie chance mentre i padroni di casa nella seconda metà di frazione si sono un po' sciolti, hanno allentato la pressione forsennata dei primi 10' e hanno concesso maggiore campo all'avversario.

 A sbloccare le marcature ci ha pensato il dieci blucerchiato Salamone la cui conclusione forte e precisa ha trafitto Carucci. Il vantaggio ospite è tuttavia durato pochissimi secondi perché sul fronte opposto il capitano rossoblù – nonché migliore in campo tra i suoi – Leite ha ristabilito subito la parità. A confermare un avvio di gara scoppiettante è stato Foti che da poco subentrato si è trovato nel fatidico posto giusto al momento giusto nel ribattere in rete una respinta maldestra dell'estremo difensore di casa. Sfida equilibrata, in cui la Vis Gubbio è sempre costretta ad inseguire nel punteggio e ad organizzare un'altra contromossa nel tentativo di ristabilire la parità. La Samp però ha saputo resistere al forcing rossoblù che ha contraddistinto i minuti a cavallo della metà di frazione e nella seconda parte di tempo ha ampliato il margine di vantaggio. I blucerchiati – infatti – all'11'05'' hanno calato il tris con lo spagnolo Vega al termine di un'azione straordinaria avviata proprio dal numero diciassette di Cipolla. Pochi istanti più tardi si è iscritto al tabellino dei marcatori anche il pivot brasiliano Lucas Vizonan che con rabbia ha scaraventato per la quarta volta la sfera alle spalle di Carucci. Sulla sirena è andato a segno anche Gargantini che ha consentito ai suoi di andare al riposo avanti di quattro lunghezze. 

SECONDO TEMPO - Fuochi d'artificio anche in avvio di ripresa con la compagine ospite che ha sfruttato subito la prima chance dei secondi 20' per allungare sul 6-1. A porre il punto esclamativo sul momentaneo "set" blucerchiato è stato il pivot sloveno Matej Fidersek. Nonostante sia stata colpita a freddo, proprio all'alba della seconda frazione di gioco, la Vis Gubbio non ha gettato le armi ed a testa bassa ha ricominciato a proporre il proprio gioco e ad impensierire nuovamente la retroguardia blucerchiata, la quale nulla ha potuto sul fendente di Enrico Bicaj. Il numero otto rossoblù – infatti – da posizione defilata ha bucato l'estremo difensore doriano Pozzo ed ha accorciato le distanze ricollocandole sul -4. Le lunghezze, un minuto circa più tardi, hanno riassunto le dimensioni precedenti al sigillo del laterale classe '96 di Gubbio quando nuovamente Fidersek ha insaccato la sfera alle spalle dell'estremo difensore avversario. Contromossa immediata anche dei padroni di casa che, in un batter d'occhio, grazie a Marciano Piovesan, hanno siglato la rete del 3-7. 

Vis Gubbio che a quel punto ha cementificato la già evidente convinzione di poterla rimettere in piedi ed ha posto le tende nella metà campo avversaria per buona parte degli ultimi 10'. Il tecnico di casa Bettelli ha optato dunque per l'inserimento del portiere di movimento a costo di correre non pochi rischi a porta sguarnita (in più d'una occasione ci ha provato capitan Andrea Ortisi senza però riuscire ad inquadrare il bersaglio grosso). I rossoblù hanno premuto costantemente il piede sull'acceleratore, i blucerchiati hanno mantenuto alta la guardia per larghi tratti della seconda metà di seconda frazione, salvo poi complicarsi la vita e mettere a repentaglio il successo. I rossoblù hanno accorciato ulteriormente le distanze negli ultimissimi minuti di gara nuovamente con Piovesan e Bicaj. Ma a ridosso della seconda sirena la Samp ha badato bene di tenere lontana la sfera dalla propria area e di traghettare la nave in porto. 

Tre punti di d'oro per i blucerchiati, che, nonostante siano tornati a concedere reti alle avversarie (cosa che non succedeva addirittura dal 30 ottobre), hanno centrato il settimo successo di fila sotto la guida di Francesco Cipolla. La formazione di Bettelli è sì uscita dal campo a mani vuote, ma a testa altissima.

 

VIS GUBBIO-SAMPDORIA FUTSAL 5-7 (pt 1-5)
VIS GUBBIO: Mazzoli, Gasparri, Sarli, Bicaj, Monetto Mico Lautaro, Difonzo, Leite, Tatonetti, De Almeida, Pascolini, Carucci, Piovesan. All. Bettelli.
SAMPDORIA FUTSAL: Pozzo, Foti, Ortisi, Gargantini, Sviercoski, Salamone, Vizonan Ferreira, Fidersek, Vega Herrero, Totoskovic, Floresta, Politano. All. Cipolla.
ARBITRI: Battista di Campobasso e Bartoli di Nocera Inferiore. Crono: Boldrini di Macerata.
MARCATORI: pt 3'12'' Salamone (S), 3'28'' Leite (V), 4'05'' Foti (S), 11'05'' Vega (S), 12'25'' Vizonan (S), 20'00'' Gargantini (S), st 00'30'' Fidersek (S), 04'02'' Bicaj (V), 05'40'' Fidersek (S), 06'10'' Piovesan (V), 14'34'' Piovesan (V), 19'12'' Bicaj (V).
NOTE: ammonito all'08'50'' pt Gargantini. 


Ufficio Stampa Sampdoria Futsal