Potenza, Santarcangelo lo sa bene: ''Non è il momento di fare analisi, ma di correggere gli errori''

Finisce la regolar season con una vittoria per 5-3 del Potenza contro il Mirto, una  gara che ha lasciato sicuramente più di qualche indicazione positiva: i giovani sono entrati con il piglio giusto,  qualche errore sottoporta c'è stato ma alla fine sono arrivati i tre punti che però non sono serviti ad evitare i play-out in casa rossoblù.

"Non è il tempo di fare un'analisi del campionato, è il momento di correggere ancora qualche errore che commettiamo - spiega Fabio Santargelo tecnico del Potenza - l'atteggiamento secondo me è stato giusto però i gol sbagliati sottoporta sono veramente tanti. Non possiamo permettercelo perché poi la partita poi rimane in bilico fino alla fine. Bisogna segnare e chiudere le partite".

Sabadin si è infortunato o lo hai tenuto fuori perché ammonito?

"Ha preso l’ammonizione, poi ho visto loro che comunque non si sono risparmiati  e quindi ho preferito tenerlo fuori. Poi con Mirto  era importante fare minutaggio tutti quanti, i ragazzi si sono impegnati  e forse qualcuno voleva giocare di più. Dobbiamo fare un percorso insieme e fare attenzione ai gol subiti. Ne abbiamo subiti troppi per quello che abbiamo prodotto, tre distrazioni come al solito  e tre gol. Però  ci può anche stare, l'importante è che magari siamo più spietati in fase realizzativa".

Come organizzerai il lavoro nei prossimi dodici giorni prima della sfida del 21 contro la Meriense?

“Allenamento regolare, sabato speriamo di fare una amichevole se riusciamo a farla con una squadra di C1 visto che è finito il loro campionato".

Il fatto di giocare in casa il play-out è comunque un vantaggio?

"E' importnate poiché noi su questo campo quest'anno 2022 non abbiamo perso una partita: abbiamo fatto due pareggi e tutte vinte, quindi vogliamo continuare a fare così anche nella prossima sfida", conclude mister Santarcangelo.


emme elle