Samp, Cipolla è fiducioso: "Con questo gruppo mi sento forte. La Coppa Italia è una nostra priorità"

Una vittoria… scacciapensieri per la Sampdoria che, dopo la bruciante sconfitta di sette giorni fa contro l'Olimpia Verona, va a vincere sul campo di un Alto Vicentino che, a dispetto dei quasi 20 punti di distacco in classifica con i blucerchiati, gioca a viso aperto dimostrando di essere squadra in netta crescita e che fin qui ha raccolto meno di quello che meriterebbe. Il 4-2 finale in favore dei ragazzi di mister Cipolla premia ancora una volta la grinta, il carattere e la voglia di non mollare mai di una squadra che ha saputo dimostrarsi più forte delle avversità, visto che si  dovuta presentare sul parquet di Schio senza Simone Foti, Andrea Ortisi e Vitor Rendoldi.

“Una vittoria importante su un campo molto difficile – commenta mister Francesco Cipolla a fine partita – noi ci presentavamo qui in condizioni sicuramente  particolari e per questo ho chiesto un sacrificio in più a qualche giocatore che in settimana si era allenato un po’ meno ma lo spirito dei ragazzi è sempre propositivo e noi abbiamo un solo obiettivo, quello di provare a vincere più gare possibili e oggi l’abbiamo dimostrato. L’Alto Vicentino sta risalendo la classifica, in quest’inizio di girone di ritorno ha messo in difficoltà tanti avversari e per questo quella di oggi è una vittoria preziosa. Adesso siamo già con la testa al prossimo impegno”.

Prossimo impegno che sarà in Coppa Italia, perché mercoledì sera al Palasport di Campo Ligure la Sampdoria ospiterà il Giovinazzo.

“E’ un’occasione in più – spiega il tecnico – anche vista la distanza che in campionato ci separa dal Verona. In settimana anche il presidente Fortuna l’ha detto, la Coppa Italia è diventata una delle nostre priorità. Affrontiamo una squadra esperta, sorniona, che gioca spesso sull’errore dell’avversario e che l’accesso alla Final Four l’ha centrato proprio lo scorso anno. Concedono poco ma noi stiamo bene e questa vittoria forse ci serviva anche per scaricare un po’ di scorie della sconfitta di sabato scorso”.

Torniamo però alla gara di oggi a Schio: tante assenze importanti eppure ancora una volta il gruppo ha risposto, è stato più forte delle avversità.

“Io lo dico da inizio anno. Non siamo sempre riusciti a portare a casa il risultato ma non posso giudicare i ragazzi per una partita sbagliata o per un’azione sbagliata. Io ho altri criteri di valutazione che sono il carattere di squadra, quello che vedo in allenamento e che poi rivedo in partite come quella di oggi contro l’Alto Vicentino. L’ho detto e lo ripeto: sono fermamente convinto di avere gli uomini migliori per provare ad andare fino alla fine, poi vedremo dove saremo quando l’arbitro fischierà la fine dell’ultimo minuto dell’ultima partita. Con questo atteggiamento e con questo gruppo io mi sento forte e sono convinto che daremo fastidio a tutti gli avversari fino alla fine”.

Ufficio stampa Sampdoria Futsal