Gli Hornets la spuntano in un derby spettacolare: l'Eur Massimo si arrende (5-4) solo nel finale

Lo Sporting Hornets fa suo il combattutissimo derby della prima di ritorno con l’Eur Massimo e con il successo per 5-4 del PalaLevante non solo si conferma leader del girone E ma probabilmente mette fine alle speranze della formazione di Minicucci, ormai troppo lontana per sperare in una rimonta quanto meno alla prima posizione. Fatto sta, ne è venuta fuori una partita ricca di spunti di cronaca, giocata punto a punto, che ha visto gli Hornets spuntarla di misura ma nel complesso in maniera meritata.


LA CRONACA - Ci impiega 14 secondi la squadra di mister Medici a sbloccare la partita. Avanzata di Apollonio, palla laterale a Cittadini, nell’angolo a Medici e centrata per la girata vincente di Ramazio. 

Al 6’46” Gattarelli viene atterrato da Mazzuca ma per gli arbitri è tutto regolare. Al 7’44” Rocchi, di suola, ispira Armellini, sinistro sul quale Mazzuca sventa in tuffo. All’8’27” fallo su Bacaro, punizione di Panucci che trova il varco giusto per l’1-1.


8’43”, palla persa a centrocampo dagli Hornets, Bacaro ancora per Panucci che in diagonale sfiora il palo lontano. Al 12’45” palla vacante in area Eur, colpo di testa di Cittadini ma la difesa avversaria sventa, una mancia di secondi più tardi uscita dal pressing esemplare di Gattarelli che scambia con Bernal e batte Mazzuca in uscita: 2-1. Al 19’00” rimessa laterale, da Bacaro a Cerchiari lasciato libero, sinistro alle spalle di Apollonio. Le squadre vanno al riposo sul 2-2.


Si riparte. La prima azione si sviluppa da un angolo di Medici, al volo Cittadini ma Mazzuca è pronto. All’1’19” improvvisa conclusione di Ramazio, Mazzuca devia d’istinto, sul proseguimento Cittadini taglia dalla destra ma Ramazio arriva un attimo in ritardo in scivolata. Ma all’1’51” l’Eur mette la freccia: azione solitaria sulla destra di Turrisi che batte Apollonio con un tiro potente.


2’45”, Stoccada lancia lungo per Ramazio che difende bene la palla e calcia di sinistro, ma Mazzuca respinge. Al 4’36” occasione stavolta per Stoccada, che riesce a evitare Mazzuca ma di sinistro tira fuori clamorosamente a due metri dalla porta. Al 6’03” Mazzuca si oppone coi piedi sul tiro di Bernal, ma il gol è nell’aria e arriva al 6’11”: rilancio di Gattarelli, Cittadini evita l’uscita di Mazzuca e appoggia per l’accorrente Stoccada che mira sotto la traversa infilando il gol del 3-3. La partita vive un momento di tregua pur rimanendo aperta e all’11’08” Hornets di nuovo avanti: Stoccada si libera di un difensore e sull’uscita di Mazzuca scarica il mancino, palla sul palo opposto e poi in rete, 4-3.


15’11”: rinvio di Apollonio, Rocchi controlla la palla, la difende e in girata la insacca alle spalle di Mazzuca per il 5-3. Immediato timeout di Minicucci che mette dentro Cerchiari quinto di movimento. Al 17’48” Apollonio si oppone d’istinto sul sinistro di Bacaro, ma non è finita. Al 18’54” altra iniziativa dell’Eur Massimo, conclusione di Bacaro ribattuta, la palla si impenna e Turrisi si destreggia in una spettacolare rovesciata insaccando il pallone che riapre il match. L’ultima emozione a sei secondi dalla fine, Apollonio si distende e neutralizza il rasoterra di Cerchiari: finisce 5-4, Hornets sempre più in fuga verso l’A2.


Galleria